Tarquinia abbraccia il nuovo vescovo Ruzza. Il sindaco Giulivi lo omaggia con i “cavalli alati”

TARQUINIA – Tarquinia in festa. Une festa gioiosa per accogliere l’ingresso ufficiale in diocesi del nuovo Vescovo S.E. Mons. Gianrico Ruzza.

Dopo Civitavecchia, ieri, il Vescovo ha salutato la città etrusca.

Il neo vescovo, accompagnato da monsignor Cono, ha prima raggiunto il palazzo comunale, dove a nome della cittadinanza il Sindaco Alessandro Giulivi ha accolto Mons. Ruzza.

Il primo cittadino ha dichiarato: “Era da tempo che aspettavamo questo momento. La Chiesa è sempre stata il baricentro di questa città e dovrà continuare ad esserlo. Spero sia l’inizio di una lunga storia per Tarquinia”.

Bella la replica del Vescovo Ruzza: ”Nella persona del Vescovo ci sarà unità, ma anche rispetto delle tradizioni. Le tradizioni dei Comuni e il rispetto della storia ci aiuteranno a camminare insieme. Ho sempre parlato della Chiesa di Civitavecchia-Tarquinia ed è giusto che sia così, mantenendo le tradizioni di ognuno. La Chiesa ha un ruolo determinante ed assicuro la piena collaborazione per affrontare insieme i problemi. Noi ci saremo”.

Il neo Vescovo ha ricevuto in dono un’opera un simbolo di Tarquinia, la riproduzione dei famosi cavalli alati.

Nonostante il giorno festivo, il grande caldo, la Città di Tarquinia ha fatto sentire il proprio calore umano al vescovo partecipando in modo numeroso alla cerimonia religiosa che ha chiuso la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *