Viterbo – Crollano i controsoffitti della (nuova) sala operativa dei Vigili del Fuoco, e non è l’unico problema

VITERBO – “Durante il temporale che si è abbattuto sulla città questa notte l’acqua è filtrata tra le mura impregnando il cartongesso del contro soffitto fino a farlo crollare e dire che si tratta della nuova sede di via Cassia Nord spacciata come di ultima generazione e costata milioni di euro spesi per la sua realizzazione – a denunciare l’accaduto Danilo Martoni del CONAPO -.
La sede ancora deve essere ultimata, anche se è operativa da 2 anni, con il personale che ci lavora in condizioni di fortuna, infatti nel tempo si è divelto il contro soffitto esterno della palazzina, finestre e vetri che non chiudono e non a norma per gli edifici pubblici, pavimentazioni con evidenti crepe, impianti di climatizzazione insufficienti ed anche una contaminazione da batterio Pseudomonas aeruginosa – continua Martoni – di questo passo prima che riprendano i lavori del secondo lotto quello che stiamo utilizzando sarà tutto da rifare.
Per non dimenticare che a tutt’oggi gli uffici e la mensa si trovano ancora in via Valerio Tedeschi,
quindi disagi e spreco di denaro e usura di mezzi, migliaia di km fatti con i mezzi pesanti solo per
usufruire del servizio mensa senza certezze su quando riprenderanno i lavori. Viviamo in un
cantiere nel quale ogni giorno ci appropriamo di un angolo per poterci vivere meglio, ma ora basta!
Questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso, da professionisti del soccorso rischiamo di
trasformarci in persone da soccorrere” conclude il Segretario Provinciale CONAPO Martoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *