Confagricoltura Viterbo-Rieti: Sergio Mottura “alfiere del Grechetto del Lazio”

Riconosciuti  “tre Bicchieri” del Gambero Rosso al Poggio della Costa

ROMA – “Confagricoltura Viterbo-Rieti esprime viva soddisfazione per il prestigioso riconoscimento a Sergio Mottura conferitogli da Gambero Rosso.
Il Grechetto premiato con tre bicchieri è il famoso Poggio della Costa (produzione 2019).
Ancora una volta il nostro dirigente Sergio Mottura – afferma il Presidente di CONFAGRICOLTURA Viterbo-Rieti Remo Parenti – si pone ai vertici delle eccellenze vinicole italiane. Lo stesso Gambero Rosso lo definisce “l’alfiere del Grechetto del Lazio”.
L’azienda vitivinicola Sergio Mottura si trova nel Comune di Civitella d’Agliano e oltre alla produzione di ottimi vini abbina un eccellente agriturismo dove assaporare buon cibo con un calice dell’ultimo vino premiato in mano, in un contesto ambientale incantevole.

La viticoltura del Lazio deve molto a Sergio Mottura, abile produttore di Civitella d’Agliano, tra i primi della regione ad aver scelto di affrontare una scelta di qualità. 130 sono gli ettari  di proprietà, siti su un territorio che è ricco di risorse naturali, fra la valle del Tevere e i calanchi argillosi, in condizioni ideali per un regime di viticoltura biologico. Protagonista indiscusso resta il Grechetto, che su questi suoli calcarei si arricchisce di profondità minerali e che la fa da padrone, esprimendosi in espressione, come il Poggio della Costa (dall’omonimo vigneto) che sanno essere innovatrici ma tradizionali, dal sorso incantevole.

Giallo paglierino luminoso, al naso profuma di pesca e susina, insieme a toni salmastri che si fondono a floreale di biancospino e acacia. L’assaggio ha carattere ed eleganza, ampio nella nervatura sapido-acida, morbido grazie alla sensazione di calore e molto lungo nell’eco finale minerale.

E’ un vino di forte impatto olfattivo e gustativo, ben supportato da quella vibrante freschezza che lo rende beverino e godibile in qualsiasi occasione. Un’ottima persistenza permette a questo Grechetto di lasciare il segno con un lungo ricordo di sé. L’abbinamento con il cibo è poliedrico: si abbina bene a piatti saporiti, come pasta e fagioli, lasagne, spaghetti alla carbonara ma anche baccalà in umido e grigliata di pesce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *