Bomarzo – Al Myosotis, inadempienze nel contenimento del Covid, già da marzo. La denuncia del sindacato

BOMARZO –  Di seguito la lettera del s Segretario Territoriale NurSind, sindacato che tutela le professioni infermieristiche, a seguito delle gravi inadempienze nelle misure di contenimento del Covid-19, riscontrate nella casa di riposo Myosotis di Bomarzo, già da marzo 2020 ed oggi ulteriormente perpetrate.

La scrivente Segreteria Territoriale Nursind Viterbo nell’apprendere dalle testate
giornalistiche quanto sta accadendo alla Casa di riposo Myosotis di Bomarzo in riferimento
all’anziana donna deceduta e poi risultata positiva al Covid 19, intende sottolineare alcune
situazioni occorse nel periodo del lockdown durante la prima ondata del virus.
Circa a metà marzo 2020 giunsero alla scrivente numerose segnalazioni riguardo il
mancato utilizzo di guanti e mascherine, nonchè il mancato rispetto del distanziamento
sociale tra gli ospiti, ritenuto il tutto indispensabile per il contenimento della diffusione del
virus.
Ci furono inviate anche foto, conservate a gli atti di segreteria, che ritraevano le “simil
mascherine” le quali ci riferivano essere usate solo in rarissimi casi eccezionali.
Di fatto dopo aver raccolto quante più informazioni utili, segnalammo tutta la situazione
al U.O.S Servizio SISP (servizio igiene e sanità pubblica) della ASL di Viterbo, nella persona
della Dott.ssa Migliorati, tanto da indurre ad opportuna ispezione durante il quale fu
redatto giusto verbale ispettivo nota prot. 27233 del 16/4/2020 dal quale emergeva “un
uso non appropriato di guanti e mascherine da parte di tutto il personale in turno.”
L’allora sindaco di Bomarzo Cialdea Ivo contestualmente pubblico’ ordinanza sindacale n_
17 del 17 /04/2020 avente oggetto : Ordinanza contingibile e urgente casa di riposo
myosotis e r.s.a via verga s.n.c gestite dalla serenissima s.r.l, con la quale ordinava
testualmente:
[ … ] – Alla Dott.ssa Maria Grazia Montalbano in qualità di Presidente del Consiglio di
Amministrazione della S.r.l. Serenissima e Responsabile della Casa di Riposo Myosotis, con
sede in Bomarzo Via Verga s.n.c.
– Alla Dott.ssa Bianchini Cinzia in qualità di Responsabile della R.S.A. sita in Bomarzo Via
Verga s.n.c. quanto segue:
Tutto il personale in turno presso le strutture di cui sopra deve sempre utilizzare in modo
appropriato guanti e mascherine chirurgiche in modo da rendere più difficile la
trasmissione dell’agente infettante.[ … ]
Quanto detto riteniamo sia doveroso renderlo noto all’opinione pubblica in
considerazione anche del fatto che nella giornata di ieri lo abbiamo reso noto già al
Direttore Generale della ASL di Viterbo.
L’evento di positività al Covid 19 riscontrato nella casa di riposo sembra voler
testimoniare un atteggiamento recidivo sbagliato riguardo l’adozione di tutte le misure
necessarie a contrastare il virus, peraltro giungono a questa segreteria anche segnalazioni
sul fatto che ai famigliari degli ospiti è vietato l’ingresso fin dai tempi dell’ordinanza
sindacale.
A tal proposito, è meritevole di attenta valutazione il modo in cui il virus sia potuto
circolare all’interno della struttura.
Sollecitiamo fortemente l’intervento della ASL al fine di far luce sui protocolli anticovid in
essere presso la struttura, auspicando che non si presenteranno altri casi di positività.
A tutela degli ospiti, dei dipendenti, e dei familiari, ci teniamo a sottolineare l’evidente
necessità di sottoporre tutti a tampone naso-faringeo al fine di scongiurare ogni dubbio.

Il Segretario Territoriale NurSind Viterbo
dott. Schilirò Alessandro

ordinanza sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *