Regione Lazio – Porrello (M5S): “Usi civici, dalla giunta una NON risposta”

ROMA – Riceviamo e pubblichiamo: La non risposta dell’assessore alla mia interrogazione sugli usi civici è sconfortante, perché fa capire che la regione non ha ben chiara la situazione.

La delibera regionale dimostra che gli uffici regionali sono in confusione, una situazione che ha come conseguenza paradossale un pasticcio amministrativo con cui si sospende l’accertamento tecnico del 2013, senza ritirare la determina dirigenziale, rendendo solo in parte esecutiva la ricognizione catastale del dott. Monaci per le tenute Ferrara e Quartucci, già oggetto di diverse sentenze del Commissario agli usi civici per la parte relativa alla tenuta delle Mortelle.

Mi dispiace per le famiglie che da anni vivono nell’incertezza e che, a causa dei rinvii della seduta, da settimane aspettavano la risposta alla mia interrogazione con cui chiedevo chiarezza sulle azioni che avrebbe intrapreso la regione, mi dispiace perché hanno atteso una non risposta.

Ho purtroppo ascoltato parole evasive e un incredibile elogio della direzione regionale che sta ingarbugliando una situazione già di per sé complessa.

Sugli usi civici di Civitavecchia va presa urgentemente una decisione, non più procrastinabile, e la deve prendere la regione che deve agire con maggior coraggio per risolvere una problematica che, al contrario, sta contribuendo a rendere ancora più confusa.

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *