Sutri – Qui i ristoranti possono stare aperti, il sindaco Sgarbi ha firmato l’ordinanza

Il primo cittadino sarà stasera a “Fuori dal coro” per presentare le motivazioni

SUTRI – Lo aveva già annunciato ed oggi, il sindaco Vittorio Sgarbi ha sottoscritto e pubblicato l’ ordinanza avente per oggetto gli orari dei pubblici esercizi che si occupano di ristorazione.
Bar, gelaterie e pasticcerie, ad integrazione di quanto disposto dal Dpcm del 24 ottobre 2020, potranno lavorare dalle 5.00 alle 20.00.
Tutte le altre attività di ristorazione potranno stare aperte dalle ore 5.00 alle ore 22.00, fatto salvo quanto ulteriormente previsto dal Dpcm 24 ottobre 2020, come il rispetto del numero massimo di persone al tavolo.
“ L’ordinanza non è estensiva, ma restrittiva, è infatti obbligatorio che i ristoratori offrano il loro servizio che è di primaria necessità. Ci sono persone che passano per lavoro diversi giorni nei nostri alberghi o b&b, che fanno non mangiano? Che fanno le persone vivono d’aria? Da noi ci sono alberghi che non fanno né pranzo né cena.  Il servizio è assolutamente indispensabile ecco perché già da questa sera a Sutri potranno stare aperti”.
“Per noi è una provocazione, c’è chi protesta in piazza, noi lo facciamo stando aperti – afferma Piergiorgio del ristorante Liutprado di Sutri-
La domenica a pranzo abbiamo il delirio e il martedì sera non possiamo fare cinque pizze, che senso ha tutto questo? Se dobbiamo garantire sicurezza meglio stare chiusi che lavorare così”
Stasera Vittorio Sgarbi sarà in tv a “Fuori dal coro” dove presenterà il documento sottoscritto e approfondirà l’argomento con testimonianze dirette.

b.f.

ordinanza sutri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *