Bassano Romano – Farmacia comunale, via libera de TAR all’ apertura

Il sindaco Maggi: “Con la vendita delle quote riqualificheremo il paese”

 

BASSANO ROMANO  – Dopo quasi un anno dalla sua apertura, il Comune  vince anche il ricorso al TAR proposto dalla farmacia privata contro la riorganizzazione della pianta organica delle farmacie.

La farmacia privata in sostanza sosteneva che il Comune non avrebbe avuto titolo ad aprire una nuova farmacia, in quanto,  alla luce del calo demografico registrato negli ultimi anni e per il numero degli abitanti presenti in paese, secondo la normativa, non ce ne sarebbe stato bisogno.

Dopo che il TAR si era già espresso non accogliendo le due sospensive richieste dalle ricorrenti, adesso la sentenza è passata in giudicato.

Una sentenza che blinda l’operazione politico ed amministrativa portata avanti con determinazione dalla maggioranza e fa incassare all’ente la somma di 270.000 euro derivanti dalla vendita del 49% della società Farmabassano srl, dove il Comune detiene il 51%.

‘utilizzo di tali fondi era infatti vincolato all’esito del giudizio, che si è risolto positivamente per la cittadinanza.

Adesso l’amministrazione comunale del sindaco Emanuele Maggi potrà utilizzare questi fondi per il miglioramento ed il recupero del centro storico.

L’apertura della farmacia comunale – dicono dall’amministrazione comunale – rappresenta un risultato fortemente voluto per dare un nuovo importante servizio alle persone, che aumenta i livelli di vivibilità ed incentiva il percorso di rivitalizzazione e di ripopolamento della parte storica del paese. Si tratta, infatti, di una nuova attività che apre, su iniziativa pubblica, in uno stabile chiuso da tanto tempo, nel cuore di Piazza Vittorio Emanuele II”.

“Da questa importante operazione – prosegue il primo cittadino Maggi – entrano nel bilancio comunale 270.000 euro e si creano anche le condizioni affinché si verifichi potenzialmente, ogni anno, una entrata extra tributaria importante per l’ente. Infatti, per ogni euro di utile prodotto dalla farmacia, 51 centesimi finiranno direttamente nelle casse comunali, mettendo così l’amministrazione comunale nelle condizioni di poter investire le somme per migliorare la qualità di vita dei cittadini, in manutenzione del patrimonio, riqualificazione, abbassamento di tasse, finanziamento di eventi e altro. Tutto questo è stato reso possibile grazie ad un intenso lavoro, portato avanti in questi anni e che oggi, finalmente, arriva al termine offrendo nuovi servizi al cittadino e animando il centro storico”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *