Ferentino – Coppia trovata morta in casa. “Avvelenati per malfunzionamento di una stufa”

FERENTINO – Un’altra tragedia del freddo. A 24 ore di distanza dal dramma di Velletri, in cui una mamma e il figlio di sei anni sono morti per il malfunzionamento di una stufa, martedì sera a Ferentino, in provincia di Frosinone, una giovane coppia (24 anni lei e 25 lui) è stata trovata priva di vita in un appartamento di via Stazione e anche in questo caso la principale ipotesi degli inquirenti è quella che il dramma sia stato causato da un avvelenamento da monossido di carbonio.

L’ennesina stufetta a gas utilizzata per cercare di riscaldare le mura domestiche trasformatasi in una trappola mortale. A dare l’allarme alcuni amici delle vittime. La coppia, di 25 e 24 anni, di origine nigeriana, in condizioni di disagio, non ha avuto scampo. I loro amici, dopo averli chiamati a lungo invano, hanno chiesto aiuto ai carabinieri e, entrati nella casa con l’aiuto dei vigili del fuoco, i militari hanno subito notato un odore penetrante di gas. Inutile l’intervento del 118. La Procura della Repubblica di Frosinone, per fare piena luce sulla vicenda, ha aperto un’inchiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *