Civitavecchia – Ospedale San Paolo, donati 8 tablet per i degenti

CIVITAVECCHIA – Umanizzazione al centro all’ospedale San Paolo: la Fondazione Cariciv ha donato 8 tablet per permettere ai pazienti di poter vedere i propri parenti, almeno virtualmente. Tutto nasce da un’idea del direttore Dea Marco Di Gennaro e del direttore sanitario del Polo ospedaliero Antonio Carbone.

«Ho accettato immediatamente questa proposta – ha spiegato il presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco – perché sappiamo che chi è lontano dai propri cari soffre. Ci siamo immediatamente messi in moto. Ci sarà un tablet per reparto».

Cinque sono già stati consegnati mentre i restanti arriveranno in settimana. Carbone ha commentato ricordando il «grande cuore di Civitavecchia che continua a mostrare la sua vicinanza all’ospedale.

Ora studieremo la procedura e comunicheremo orari e numeri da chiamare». Soddisfatto il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle. «Questo regalo – ha detto – cade in un giorno particolare. Con il nuvo dpcm ci saranno nuove regole e restrizioni. La Fondazione ci è vicina da sempre e anche in questo caso in 48 ore ci ha aiutato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *