Civitavecchia – Cluster all’ufficio servizi sociali con sei dipendenti risultati positivi al Covid

Chiusi gli uffici che lavoreranno in smart working fino a che gli uffici non saranno messi in sicurezza

CIVITAVECCHIA – Chiusi gli uffici dei servizi sociali del Comune di Civitavecchia. Ben sei positivi tra gli impiegati che lavorano nella struttura e quarantena obbligatoria fino a tamponi molecolari effettuati da tutti quelli che, in un modo o nell’altro, sono venuti a contatto tra loro.

La decisione è stata presa dopo che il numero di contagiati ha trasformato i servizi sociali in un vero e proprio cluster pandemico.

Oltre ai dipendenti comunali sono stati riscontrati altri due nuovi positivi a Civitavecchia e tredici guariti ma c’è un decesso: si tratta di una donna 74enne. Sono 30 i casi positivi registrati nel territorio della Asl Roma 4: 2 ad Anguillara, 3 a Canale Monterano, 2 a Capena, 1 a Castelnuovo, 2 a Cerveteri, 2 a Civitavecchia, 1 a Fiano Romano, 6 a Ladispoli, 4 a Manziana, 3 a Morlupo, 2 a Riano, 2 a Rignano.

Sono avvenuti due decessi: una donna di 74 anni di Civitavecchia e una di 70 anni di Bracciano.

Sono guarite 29 persone: 2 ad Anguillara, 1 a Campagnano, 13 a Civitavecchia, 3 a Formello, 1 a Ladispoli, 3 a Manziana, 1 a Rignano, 4 a Santa Marinella, 1 a Tolfa.

“Dall’inizio dell’epidemia – spiegano dall’azienda sanitaria locale – sono guarite 8409 persone e sono stati effettuati 79416 tamponi. Tutto il personale sanitario è sottoposto periodicamente a tampone di controllo. Il totale di tamponi rapidi effettuati alla data del 10 gennaio è 92576”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *