Ferdinando Guglielmotti ha abbandonato L’Isola dei Famosi. Ha fatto bene…

Il concorrente ha deciso di lasciare il reality nonostante avesse avuto una seconda possibilità di restare. Questa edizione rasenta il ridicolo

“Ho deciso che forse è meglio se me ne vado stasera”. Così il visconte Ferdinando Guglielmotti annuncia di voler abbandonare “L’Isola dei Famosi”, finita la puntata del 18 marzo.

Durante la diretta, Ferdinando Guglielmotti aveva perso al televoto contro Drusilla Gucci, ma era stato convinto da Ilary Blasi a restare in gioco, nella Parasite Island, insieme ai due aspiranti naufraghi Ubaldo Lanzo e Fariba Tehrani.

Finita la puntata, però, il ripensamento: “Sono così demotivato da questa votazione contraria che non sarei più in grado di continuare questo gioco” spiega il concorrente.

Il visconte Ferdinando Guglielmotti è il primo eliminato de “L’Isola dei Famosi“. L’imprenditore ha perso al televoto contro Drusilla Gucci che invece rimane sull’Isola con il gruppo dei Rafinados. Ferdinando, però, non sa ancora che la produzione gli concederà una seconda possibilità per continuare la sua avventura in Honduras.

Il visconte, infatti, dopo aver abbandonato l’isola ha raggiunto “Parasite Island” dove si trovano i due aspiranti naufraghi: Fariba Tehrani e Ubaldo Lanzi. L’imprenditore ha saputo che se vorrà potrà rimanere ancora in gioco, ma in compagnia dei due aspiranti naufraghi. “Sono stato nominato e il pubblico da casa ha deciso di mandarmi a casa, accetto la sconfitta”, il visconte ha commentato così l’offerta della conduttrice Ilary Blasi e ha, in un primo momento, rifiutato la possibilità di rimanere in Honduras. Poi, però, ci ha ripensato e ha accettato solo alla condizione di potersi ritirare dal gioco in qualsiasi momento senza vincoli.

Riflettendoci ancor meglio ha abbandonato e noi siamo con lui. Un’edizione classista fatta di persone da sfottere non poteva essere adatta ad uno come lui.

Una scelta, quella di Ferdinando, che condividiamo perché lo conosciamo. Ha fatto la cosa giusta nel momento giusto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *