Civitavecchia – Corte dei Conti HCS, Grasso (La Svolta): “Mala gestio Micchi/Cozzolino segnalata dal sottoscritto. Attenzione, situazione analoga per Csp”

Sequestri Corte dei Conti per Hcs, Grasso: “Risultato della politica M5S/Cozzolino e della gestione di Micchi, che irridevano chi segnalò quella mala gestio come il sottoscritto. L’amministrazione non tralasci l’azione di responsabilità e non commetta gli stessi errori con Csp”

CIVITAVECCHIA – Riceviamo e pubblichiamo: «Il provvedimento reso noto oggi dalla Gdf fa seguito ad una vicenda di cui mi occupai da consigliere comunale portandola all’attenzione della massima assise cittadina e dell’allora sindaco Cozzolino che, come era solito fare, mi irrise insieme allo stesso Micchi che poi, al momento di dimettersi dall’incarico di liquidatore di Hcs, cercò di scaricare sul suo successore l’incombenza di notificare le cartelle che nel frattempo si erano già prescritte.

Per questo, da assessore alle partecipate, chiesi agli uffici preposti di avviare un’azione di responsabilità nei suoi confronti, così come per Civitavecchia Infrastrutture, e mi venne risposto che si attendeva l’esito del giudizio contabile.

Oggi, in attesa che ciò avvenga, il provvedimento su disposizione della Corte dei Conti conferma intanto come sia Micchi che lo stesso Cozzolino, che era il capo dell’amministrazione e rappresentava il socio unico dettandone la linea, avessero ben poco da ridere soprattutto nei confronti dei cittadini e della pubblica amministrazione. Come allora segnalammo i rischi che si prospettasse un danno all’Erario, allo stesso modo oggi non vorremmo che ci si venisse a trovare in una condizione analoga rispetto a quanto sta avvenendo per Csp, con riferimento alla linea assunta negli ultimi mesi dal socio unico».

Massimiliano Grasso

Presidente La Svolta

 

Civitavecchia – Tia 2012: sequestrati beni per 1,4 milioni di euro ad ex amministratore HCS, Carlo Micchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *