Viterbo – Assembrati in casa, all’arrivo della polizia scappano dal tetto: dodici denunce

 

VITERBO – Tredici stranieri, noncuranti delle misure anti Covid, sono stati sorpresi in un appartamento del centro dalla Polizia di Stato.
I fatti sono accaduti nelle serata di domenica scorsa, quando a seguito di una segnalazione di un assembramento, pervenuta al 113, gli uomini della Squadra Volante sono intervenuti in uno stabile di via dell’ Orologio Vecchio
All’interno della casa i poliziotti hanno individuato 12 persone, tutte extracomunitarie, assembrate all’interno, in violazione delle norme previste per contenere il contagio dall’epidemia in atto. Originariamente in venti,  all’ arrivo delle forze dell’ ordine, hanno cominciato a nascondersi, e otto di loro sono riuscite a scappare passando dal tetto dell’ abitazione, alcuni sono stati trovati sotto il letto, e uno nell’ armadio. Supportati dai carabinieri della locale stazione,  gli uomini della squadra volante procedevano all’accompagnamento degli occupanti in questura per la necessaria identificazione.
Gli stranieri, regolari sul territorio nazionale, alcuni dei quali si rifiutavano di comunicare le generalità, sono stati sanzionati per aver contravvenuto alla normativa anti Covid vigente ed alcuni di loro denunciati per rifiuto d’indicazione della propria identità personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *