Viterbo – Unitus: via Palmanova, demolito il vecchio edificio, si procede alla ricostruzione

Tra qualche giorno la gara d’ appalto per l’ assegnazione dei lavori che inizieranno a fine anno

VITERBO – Terminata la demolizione della ex caserma di Palmanova. Ora si passa alla fase di ricostruzione. Il recupero potenzierà notevolmente gli spazi per la didattica e per la ricerca ed andrà ad aumentare la disponibilità di aule, laboratori e studi nel polo di Santa Maria del Paradiso. Si tratta di un intervento edilizio di grande rilevanza (complessivamente circa 6 milioni di euro di investimento), che consentirà di recuperare un patrimonio del territorio contribuendo anche al miglioramento urbanistico di una zona di particolare pregio per l’intera comunità viterbese.
Il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha concesso all’UNITUS un contributo di quasi 3 milioni di euro ai quali se ne aggiungono altrettanti già stanziati dal Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo viterbese.
“Nella ricostruzione – ha sottolineato Alvaro Marucci, prorettore vicario dell’UNITUS – saranno rispettati standard strutturali, ambientali ed energetici all’avanguardia”.
Nel giro di qualche giorno verrà espletata la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori di ricostruzione. I lavori, se tutto procederà secondo i piani, saranno avviati tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022.
L’edificio sarà disposto su due piani con una superficie complessiva netta di circa 4500 m2. Al piano terra verrà realizzato un auditorium da 460 posti, destinato anche ad iniziative culturali della cittadinanza viterbese, due aule da 232 posti, tre aule da 165 posti ed ampi spazi per gli studenti. Al primo piano sono previsti spazi di coworking, anche per il supporto di nuove attività economiche ad alto contenuto tecnologico, e ambienti destinati a dottorandi ed assegnisti di ricerca, il cui numero è cresciuto notevolmente negli ultimi anni grazie alla crescita straordinaria di finanziamenti ottenuti da Unitus su bandi di ricerca competitivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *