Viterbo – Nasce A.Vi.Re. sportello dedicato alle vittime di reato

Comune, Provincia e Tribunale insieme per fornire consulenza, accoglienza e sostegno

VITERBO – A.Vi.Re, online sul sito istituzionale del Comune di Viterbo tutte le informazioni e tutti i recapiti dello sportello per l’accoglienza, l’ascolto e l’orientamento delle persone vittime di reato. A darne notizia è l’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna. Dallo scorso 30 aprile è aperto A.Vi.Re, Sportello per l’accoglienza, l’ascolto e l’orientamento delle persone vittime di reato – si legge nella pagina dedicata al servizio -. Dopo due anni di crescita e di condivisione di esperienze e significati, le istituzioni del territorio, guidate dalla presidente del Tribunale di Viterbo, Maria Rosaria Covelli, dal Comune di Viterbo, in qualità di capofila dal distretto VT3 e dalla Provincia di Viterbo, hanno dato concreto avvio a questo spazio di parola e di ascolto confidenziale e riservato, rivolto a tutti i cittadini che abbiano subito un reato. A.Vi.Re è il primo sportello di stampo generalista del Lazio, ovvero è aperto a tutte le persone vittime, al di là della tipologia di reato/illecito subito e dalla presentazione di una denuncia.
È uno sguardo nuovo, infatti, quello che si intende rivolgere alla persona vittima – si legge ancora sul sito del Comune, nello spazio riservato allo sportello – affermandone globalmente i diritti, troppo spesso trascurati o accolti in maniera settoriale e frammentata. A.Vi.Re, in linea con quanto disposto dalla Direttiva 29/2012 UE, è un luogo che valorizza l’unicità della persona, supportata a co-costruire le risposte ai suoi molteplici bisogni scaturiti dall’aver subito un reato. È un progetto che coinvolge tutte le istituzioni firmatarie della Convenzione del 21 maggio 2019, per la creazione di una rete tesa a garantire le persone vittime di reato, e la promozione di una cultura di rispetto dei lori diritti.
“Un servizio molto utile e prezioso – ha sottolineato il sindaco Giovanni Maria Arena – creato con le più importanti istituzioni territoriali, che va ad aggiungersi ai tanti servizi in rete che gli enti portano avanti e che il Comune ha voluto sostenere anche nella sua fase sperimentale”.
“Dopo oltre due anni di lavoro – ha spiegato l’assessore Sberna – nasce finalmente questo servizio rivolto a tutti i cittadini della provincia di Viterbo. Il Comune di Viterbo, in qualità di capofila del distretto VT3, ne ha fortemente sostenuto la realizzazione. Di recente lo sportello ha visto la luce. Da qualche giorno sul nostro sito istituzionale è possibile trovare tutti i riferimenti utili ai cittadini per rivolgersi a questo importante e prezioso servizio”.
Info A.Vi.Re – tel. 0761.313428 – 0761.313409, mail sportellovittimereato@gmail.com
via Saffi, 49
Orario di apertura: martedì e mercoledì 9 – 13, giovedì 14 – 18, oppure su appuntamento.
Tutte le informazioni sono sul sito www.comune.viterbo.it, sezione Utilità, al seguente link https://www.comune.viterbo.it/home/a-vi-re-sportello-vittime-reato/.

Accoglienza
Lo sportello offre ACCOGLIENZA E ASCOLTO PRIVILEGIATO delle persone vittime di reato ai sensi degli artt. 8 e 9 della Direttiva 2012/29/UE che istituisce “Norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato”.
Lo sportello assicura:
• Colloquio di accoglienza per rilevare i bisogni più urgenti.
• Presa in carico globale e pluridisciplinare e definizione di un’ipotesi individualizzata.
• Consulenza di processo per la soluzione dei problemi.
• Orientamento verso i servizi sociali territo- riali e le istituzioni che possono garantire risposte adeguate alle esigenze e alla con- dizione di vulnerabilità derivanti dal reato subito.

Informazioni sui diritti e consulenza legale
Lo sportello fornisce informazioni e consulenza quali
• sul tipo di assistenza che si può ricevere nell’ambito delle attività giudiziarie;
• sui diritti che possono essere esercitati all’interno del processo;
• sulle modalità di presentazione di una denuncia e la procedura per la sua archiviazione;
• sulla possibilità e le relative procedure per richiedere misure di protezione;
• su come ottenere consulenza legale/difesa e, per alcuni casi specifici, informazioni sulla disponibilità del patrocinio gratuito;
• sui diritti economici relativi al processo, in particolare sugli aiuti e il risarcimento per i danni causati dal reato subìto;
• sulle misure di assistenza e sostegno disponibili e le procedure per ottenerle;
• sulle misure di tutela da poter richiedere durante i procedimenti giudiziari.

Sostegno psicologico
Lo sportello assicura assistenza psicologica
• alle persone che al momento dell’accoglienza siano particolarmente vulnerabili, a motivo dal reato subito;
• durante le fasi processuali.

Lo sportello offre percorsi psicologici e psicoterapeutici brevi
• per permettere la condivisione di aspetti di tipo emotivo-relazionale che trascendono i bisogni più operativi e concreti.

Lo sportello cura l’invio ai servizi specializzati della rete territoriale.

Informazioni sulla giustizia riparativa
Lo sportello offre adeguata informazione sulla giustizia riparativa onde:

Assicurare
• la protezione da ogni vittimizzazione secondaria, intimidazioni o ritorsioni.

Consentire
• di esprimere l’eventuale consenso libero e volontario a proposte di giustizia riparativa,
• di richiedere volontariamente percorsi riparativi.

Chiarire
• che il consenso può essere revocato in qualsiasi momento.

Requisiti
Lo sportello assicura
• gratuità delle prestazioni;
• rispetto per l’autonomia della persona vittima;
• confidenzialità;
• la presa in carico globale e pluridisciplinare;
• il lavoro di rete con i servizi e le Istituzioni pubbliche del territorio.

Tutti possono essere accolti presso lo Sportello:
su invio
• della Procura e del Tribunale delle FF.OO.;
• dei Servizi pubblici presenti sul territorio (servizi sociali e sanitari);
• delle Istituzioni scolastiche;
• delle realtà associative del privato sociale.

  • su accesso spontaneo
    • con appuntamento

Contatti 0761.313428 – 0761.313409
Mail sportellovittimereato@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *