Viterbo – In arrivo le 1000 Miglia: tra vip, solidarietà e tanti stand

Le prime vetture ad arrivare alle 17,30 saranno circa 100 Ferrari, seguite da 390 vetture storiche. Tra l’ equipaggio: John Elkann, presidente di Stellantis e Ferrari, accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo

VITERBO –  I roboanti motori delle auto che hanno fatto la storia dell’ automobilismo stanno per giungere in città, per un appuntamento, che oltre alla gara,  vedrà l’ allestimento del Villaggio 1000 Miglia con stand e eventi.

Le prime vetture a giungere nella città dei Papi nel pomeriggio del 17 giugno saranno le circa 100 Ferrari moderne partecipanti al Ferrari Tribute 2021, che arriveranno a attorno alle 17.30, seguiranno quindi le 390 vetture storiche in gara (l’arrivo dell’ultima vettura è previsto per le 21.00).

Le auto arriveranno dalla Cassia Nord ed entreranno in città da Porta Faul dove le vetture in gara parcheggeranno; gli equipaggi saliranno in Piazza del Duomo dove si terrà la cena di gara dedicata ai partecipanti, che si svolgerà all’aperto con il suggestivo sfondo del Palazzo dei Papi e del Duomo.

Terminata la cena, gli equipaggi ripartiranno per la gara: saliranno sopra al parcheggio del Sacrario e si recheranno nella Piazza dal Comune dove ci sarà la vera e propria presentazione delle vetture al pubblico. Le vetture proseguiranno quindi per via del Corso e Piazza del Teatro, per poi riprendere la Cassia Cimina con destinazione Roma classico arrivo di fine tappa.

Il Villaggio 1000 Miglia

All’interno della città di Viterbo, per tutta la giornata del 17 giugno, verrà organizzato un Villaggio 1000 Miglia, che sarà allestito nel parcheggio del Sacrario e sarà aperto dalle 10.30 alle 22.00. Nel parcheggio ci saranno stand espositivi organizzati da aziende ed enti, che hanno deciso di sostenere l’organizzazione dell’evento. Non mancheranno le auto da ammirare perché sono in programma tre interessantissimi raduni: uno di auto storiche, di supercar e uno per gli amanti delle due ruote dedicato alle Harley Davidson. Sempre all’interno del villaggio sarà presente anche il Pullman Azzurro della Polizia Stradale: una vera e propria aula scolastica multimediale itinerante dove alcuni agenti della Polizia Stradale diventeranno “maestri di sicurezza” per i più piccoli, con lezioni di sicurezza stradale a base di giochi a tema, filmati e cartoni animati per imparare le regole della sicurezza. Per questa edizione la città dei Papi ospiterà, non solo il semplice passaggio delle vetture partecipanti alla Freccia Rossa (passaggio che per la prima volta si svolgerà al pomeriggio e non classicamente alla mattina, rendendo quindi più facilmente fruibile l’evento dal pubblico) ma una lunga sosta che permetterà agli amanti del motorismo storico e ai cittadini di poter ammirare le splendide vetture partecipanti alla alla corsa più bella del mondo.

Questo perché questa edizione del 2021 presenterà una novità assoluta per la 1000 Miglia rievocativa: per la prima volta, il senso di marcia della corsa sarà invertito, riprendendo il senso antiorario di molte edizioni della 1000 Miglia di velocità.

Ulteriore fiore all’occhiello per la città di Viterbo sarà l’istituzione del Trofeo Città di Viterbo, proposta avanzata ieri da Ermanno De Angelis di Tazio Events durante la conferenza stampa e subito accolta con entusiasmo sia dall’amministrazione comunale che da 1000 Miglia srl. La coppa sarà dedicata alla vettura più bella votata da ragazzi diversamente abili che saranno coinvolti grazie ad associazioni del territorio viterbese e che saranno presenti al Villaggio 1000 Miglia, dal quale potranno vedere il passaggio delle vetture in gara e quindi votare la loro preferita.

La coppa sarà poi consegnata ai vincitori durante le premiazioni ufficiali a Brescia al termine della 1000 Miglia.

La tappa nella splendida città dei Papi è un evento ufficiale del Comune di Viterbo e di 1000 Miglia srl, realizzato grazie a Tazio Events a.s.d. che non è semplicemente l’organizzatore dell’evento ma né è stato l’ideatore e il “motore” che ha dato il via alla raccolta fondi da parte degli sponsor, grazie ai quali è stato possibile realizzare il passaggio a Viterbo.

Equipaggi
L’Alfa Romeo SportSpider del 1954 contraddistinta dal numero 1000: driver d’eccezione sarà Roberto Giolito, Head of Heritage Stellantis, affiancato dalla conduttrice televisiva Camila Raznovich.
Torna alla 1000 Miglia Sylvia Oberti: al volante della Fiat SIATA numero 175 gareggerà sola, senza co-driver, per sostenere in autonomia un progetto a favore dell’ospedale pediatrico di Brescia e raccogliere fondi per la cura del cancro in età infantile. Ci saranno anche Melissa Satta, Camila RaznovicCaterina Balivo, Alessandra MastronardiCristina Parodi e Francesca Piccinini.
L’auto numero 300, L’Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del 1956 sarà condotta da John Elkann, presidente di Stellantis e Ferrari, che torna alla 1000 Miglia accompagnato dalla moglie Lavinia Borromeo.
“Mobilità senza barriere: disabilità e motorsport” è il progetto organizzato dalla Scuderia del Portello e sostenuto da 1000 Miglia e Waze come avvenne già in occasione dell’edizione 2020. Con il numero 500 partirà la Guest Car Alfa Romeo 1900 IT del 1954, celebre auto guidata dal famoso pilota di F1 Clay Ragazzoni rimasto paraplegico a seguito di un incidente in gara nel 1980. Per questa edizione della Freccia Rossa, in seguito ad un restauro completo, l’auto sarà nuovamente simbolo e testimonial di una mobilità senza barriere, promuovendo l’inclusione della disabilità nel mondo del motorsport.
L’auto sarà guidata da tre diversi equipaggi, ciascuno con un pilota con disabilità, che si intercambieranno durante le quattro tappe della competizione.
La partenza sarà con Francesca Stanguellini, nipote di Vittorio Stanguellini – fondatore di una delle case automobilistiche più iconiche a livello internazionale – che ha subito l’amputazione della gamba sinistra, e Savina Confaloni.
Per le due tappe centrali, l’equipaggio sarà composto da Fabrizio Zugliano, un ex pilota di rally con auto adattate per conducenti disabili che convive dall’età adolescenziale con una rara malattia degenerativa che lo costringe sulla carrozzina, e Daniela Dal Col. L’ultima tappa vedrà protagonista l’equipaggio formato da Giuseppe Volpes, un giovane manager affetto da disabilità fin da bambino a causa di una malattia e che desidera trasmettere un messaggio di assoluta positività dimostrando come tante barriere possano essere superate per raggiungere importanti traguardi, e Dario Mancini.

Media partner della manifestazione è Adrenaline24h  che nelle prossime settimane proporrà un servizio tv dedicato all’evento su Gentleman Driver Tv, programma televisivo sul motorismo storico (trasmesso sul canale MS Motor TV – canale 813 di SKY, su TIVÙSAT – canale 55, sui social media e in streaming) all’interno degli speciali 1000 Miglia (info su wwww.adrenaline24h.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *