Montalto di Castro – Nel laghetto di Vulci, Vittorio Sgarbi trova ristoro. Bagno a sorpresa col sindaco Caci

In questa torrida giornata d’agosto, il deputato sindaco di Sutri e grande critico d’arte ha visitato la necropoli etrusca

VULCI – La cornice è talmente bella, il posto così suggestivo e ricco di storia che, grazie alla complicità di una giornata torrida, ha visto Vittorio Sgarbi fare il bagno in uno dei posti più esclusivi della Maremma laziale, il laghetto di Vulci.

Un posto straordinario dal quale si snodava il fiume che dava vita ad una delle più antiche città etrusche, Vulci.

In questo laghetto trovò ispirazione pure Benigni con una scena straordinaria del film “Non ci resta che piangere” con Massimo Troisi. L’incontro con il grande Leonardo da Vinci.

Ovviamente Vittorio Sgarbi e il sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci erano lì per tutt’altro motivo. Ovviamente. Abbiamo deciso di non svelare il retroscena di questa visita e di quello che potrà essere la collaborazione di Sgarbi con la Città di Montalto. Per adesso vi mostriamo la straordinaria sequenza di foto che ha visto Vittorio Sgarbi versione sirenetto insieme all’inseparabile Emanuele Ricucci (anche lui a mollo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *