Monterosi Tuscia-Foggia 0-0, i biancorossi fermano Zeman. Borri sfiora il gol vittoria nel recupero

VITERBO – Il Monterosi si regala un grande debutto contro il Foggia. All’esordio assoluto in Serie C, la squadra del presidente Luciano Capponi imbriglia i satanelli di Zdenek Zeman e conquista il primo punto ufficiale nella terza serie, con il punteggio di 0-0. Allo stadio “Enrico Rocchi” di Viterbo, i laziali di David D’Antoni disputano un primo tempo di grande intensità, tanto da mettere alle corde gli ospiti con varie chance divorate. Nella ripresa gli ospiti salgono in cattedra ma la difesa biancorossa regge fino al triplice fischio: anzi è proprio il Monterosi a mangiarsi le mani in pieno recupero per il goal vittoria sfumato ad opera di Borri.   

Il Foggia ha un approccio migliore alla gara. Grande spunto di Curcio che serve un assist d’oro per Maselli. L’ex Lecce si presenta a tu per tu con Marcianò, prova ad aggirarlo ma non riesce a superarlo in uscita (6′). Sugli sviluppi dell’angolo seguente, Martino non inquadra la porta per questione di centimetri (8′). Replica il Monterosi con la conclusione centrale di Caon: blocca Alastra (10′). L’episodio sblocca mentalmente il team di David D’Antoni. Sventagliata dalla destra di Adamo per la testa di Caon, il difensore pugliese Girasole salva tutto murando in calcio d’angolo (15′). Segue il tentativo in diagonale di Ferri Marini che si perde di poco a lato (17′). L’occasione più ghiotta del primo tempo è per il Monterosi al 37’. L’ispiratissimo Caon, di tacco, libera la corsa di Tonetto che serve al centro il liberissimo Franchini: oltre la traversa il tiro da ottima posizione (37′).   Nella ripresa il Foggia appare maggiormente aggressivo e sfiora il goal al 58’. Conclusione in diagonale da ottima posizione di Rocca, il Monterosi si salva grazie alla schiena di Merola che, involontariamente, alza la sfera oltre la traversa. Sale in cattedra al 70’ Merola: il talento scuola Inter prova un tiro dal limite dell’area che fa la barba al palo. Nonostante abbia rischiato molto, il Monterosi non cede e difende a denti stretti il risultato positivo. Anzi sono proprio i padroni di casa a divorarsi il gol vittoria al 93’. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, tentativo al volo di Borri in mischia, con la palla che lambisce il palo ad Alastra battuto. All’ultimo istante Marcianò abbassa la saracinesca sul tiro di Petermann e confeziona il primo punto del Monterosi in Serie C.

MONTEROSI TUSCIA FC: (3-5-2) Marcianò; Piroli (1′ st Mbende), Borri, Rocchi; Adamo, Franchini (29′ st Tartaglia), Buono, Parlati, Tonetto (29′ st Cancellieri); Ferri Marini (43′ st Angeli), Caon (38′ st Luciani). All. David D’Antoni.

CALCIO FOGGIA 1920: (4-3-3) Alastra; Nicoletti, Girasole, Sciacca, Martino; Maselli (1′ st Ballarini), Petermann, Rocca; Curcio (45′ st Di Jenno), Ferrante (25′ st Merkaj), Merola. All. Zdenek Zeman

Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari (assistenti: Bahari di Sassari – Grasso di Acireale; IV Acanfora di Castellammare di Stabia)

Note: Ammoniti: Piroli, Franchini, Rocchi (MTU), Ballarini (FOG); Angoli 6-5; Recupero: 2 pt. 6′ st; Spettatori: circa 700 di cui 287 ospiti.  Prima della gara il presidente Capponi ha premiato Zdenek Zeman con riconoscimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *