Montalto di Castro – Opposizione all’attacco: “Debiti fuori bilancio per quasi 400mila euro”

MONTALTO – «La gestione del Comune e dei fondi pubblici che abbiamo sopportato durante la reggenza del vicesindaco Luca Benni ha registrato un altro brutto episodio. Il consiglio comunale, infatti, è stato chiamato ad affrontare un “buco” di bilancio di circa 400mila euro, una delicata e responsabile decisione necessaria per sanare l’ennesimo esempio di cattiva amministrazione».

I consiglieri comunali, Marco Fedele, Francesco Corniglia, Emanuela Socciarelli ed Eleonora Sacconi attaccano senza mezzi termini la gestione dell’amministrazione Caci. «L’assessorato al Patrimonio, gestito direttamente dal vicesindaco Benni – criticano i consiglieri d’opposizione – ha assegnato ulteriori lavori per il Lungomare Harmine rispetto a quelli oggetto di gara, direttamente alla società appaltatrice, senza procedura competitiva, per circa 230 mila euro. Come non bastasse ha affidato ulteriori lavori per il servizio idrico direttamente per circa 140mila euro senza avere individuato le dovute disponibilità economiche a copertura nelle casse comunali. Inoltre non ha previsto un adeguato capitolo di spesa per pagare i canoni di locazione delle case Enel e si è addirittura dimenticato di programmare la lettura dei contatori dell’acqua, affidando un incarico per circa 50mila euro senza avere preventivamente impegnato i fondi a disposizione». «Questi errori – aggiungono Fedele, Corniglia, Socciarelli e Sacconi – non sono stati determinati dalla pandemia Covid19, non sono eventi improvvisi che l’amministrazione ha dovuto fronteggiare, ma chiari esempi di cattiva programmazione. Di fronte alle domande che abbiamo posto noi consiglieri di opposizione, il vicesindaco Benni si è nascosto dietro alle difficoltà Covid, ed il sindaco Caci ha citato Matteo Renzi parlando di shock ! Risposte imbarazzanti per sfuggire alle loro responsabilità. E il risultato è davanti agli occhi di tutti noi: i lavori sul Lungomare Harmine sono ancora bloccati con enorme disagio vissuto dai turisti per tutta l’estate, e il denaro pubblico è stato ancora una volta speso male, impoverendo le casse comunali di circa 400mila euro. Purtroppo dalla maggioranza nessuna scusa ai cittadini, nessuna giustificazione per questi sbagli incredibili che vengono affrontati con superficialità (tanto paga pantalone!) e soprattutto nessuna soluzione alle tante criticità che quotidianamente stiamo vivendo, a partire dalla gestione dei rifiuti, per passare ai lavori pubblici sul lungomare, alla pulizia delle strade ed al taglio della vegetazione che sta invadendo i marciapiedi e le aree pubbliche». «Vedremo cosa ne penserà la Corte dei Conti di questi quasi 400 mila euro di debiti fuori bilancio, chissà se anche la Corte darà la colpa al covid? – concludono – Speriamo che riguardando il video del consiglio comunale la maggioranza capisca che è ora di farsi da parte e lasciare il governo del paese a persone serie che hanno voglia di lavorare per il bene comune, e non per piacere a sé stessi. La reggenza del vicesindaco Benni si sta dimostrando sempre più fallimentare ed appare sempre più evidente la sua inadeguatezza a guidare il paese come futuro sindaco alle prossime elezioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *