Civitavecchia – Lega fa mancare il numero legale e salta il consiglio comunale (per 22milioni di motivi)

L’uscita di Fratelli d’Italia e l’aumento del numero di poltrone non frena la bramosia di potere di qualcuno. Il coordinatore cittadino Giammusso e i suoi mandano a bagno Tedesco

CIVITAVECCHIA – Nel pomeriggio doveva svolgersi il consiglio comunale. C’erano argomenti importanti da discutere tra cui la mensa scolastica oltre a votare una variazione di bilanci, alcuni debiti fuori bilancio.

Il gruppo della Lega ha mandato a bagno la maggioranza. I motivi della crisi sempre più forte l’ingordigia di potere da parte di qualche non meglio precisato elemento o gruppo in maggioranza.

Altri sostengono che la crisi viene anche da altri fattori. L’anomalia sospetta di alcuni bandi di gara importanti andati deserti almeno un paio di volte e l’appalto da 22milioni di euro per il rinnovo dell’illuminazione pubblica.

Quelli della Lega hanno sentito puzza di bruciato e quindi mandato chiari segnali al sindaco Ernesto Tedesco.

Con una maggioranza risicata, con il Prefetto che a breve si pronuncerà sulle famose commissioni e capigruppo la situazione è poco rosea e l’ennesima crisi dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *