Tarquinia – Pienone di croceristi sbarcati dalla MSC hanno invaso la città etrusca

Presi d’assalto il Museo e il centro storico da turisti olandesi, tedeschi, francesi e tantissimi italiani

TARQUINIA – Questa calda mattinata di fine settembre ha fatto da cornice ad oltre 150 turisti sbarcati dalla MSC SEASIDE nel porto di Civitavecchia.

Ufficio turistico, musei, negozi, ristoranti e centro storico pieno di gente. Vederli ha fatto dimenticare i tanti problemi legati alle chiusure forzate del Covid e al lento ma evidente ritorno alla normalità.

Lo sforzo dell’amministrazione e la volontà di offrire un’alternativa a Roma per i turisti sta portando i suoi frutti. C’è molto da lavorare. Organizzare dei punti di ristoro, sale degustazioni, visite guidate. Una passo alla volta che però ha cominciato a camminare. Quel grande progetto di inizio mandato, puntare al turismo croceristico, sta dando i primi ed importanti segnali alla città.

Solo il fatto di avere dei bagni pubblici puliti, funzionanti a disposizione di così tanta gente la dice lunga dell’attenzione massima che si vuol dare al benessere del turista “mordi e fuggi” ben rappresentato da chi trascorre una settimana su una nave.

Un progetto che prevede molti appuntamenti importanti con le società che gestiscono le escursioni dei turisti a bordo delle mastodontiche navi da crociera che pian piano stanno aumentando il traffico.

La Tuscia, l’Etruria hanno recepito le enormi potenzialità che il turismo crocieristico può offrire al territorio. L’importante è avere itinerari accattivanti, offrire alternative, sfruttare le grandi peculiarità enogastronomiche del nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *