Tarquinia – Gomorra: il musicista Giuseppe Calandrini è il compositore della colonna sonora della nuova serie

L’annuncio sui social: «Orgoglioso di aver fatto un lavoro così grande per Sky Italia, Sky Atlantic e Sky Original»

TARQUINIA – L’annuncio sui social è quasi liberatorio, per una grande soddisfazione che accompagna un traguardo impensabile. Giuseppe Calandrini, musicista e compositore di Tarquinia, appassionato da sempre, finalmente ha potuto dirlo: “Ho composto l’intera colonna sonora del docufilm in quattro puntate intitolato “Una storia chiamata Gomorra – Le serie”, in onda su Sky Atlantic a partire da domenica 24 ottobre alle 21,15. Andrà in onda un episodio ogni domenica fino al 14 novembre, per poi lanciare l’inizio della serie, alla sua quinta e ultima stagione”.

Il musicista lo aveva già fatto intendere con un post il 6 ottobre: «Ho composto l’intera colonna sonora per qualcosa di grande» e oggi ha svelato i dettagli.

“Inutile dire quanto sia orgoglioso – scrive Calandrini – di aver fatto un lavoro così grande per Sky Italia, Sky Atlantic e Sky Original, di aver creato, composto, registrato, prodotto, mixato e curato ogni dettaglio della musica che nel docufilm di lancio che accompagna le immagini di quattro stagioni Gomorra, i suoi interpreti, Saviano che racconta di come sia cambiata la sua vita e della genesi del film e della serie tv, i retroscena, gli aneddoti e i dietro le quinte della serie italiana più conosciuta al mondo”.

Giuseppe Calandrini

“Non credo avrò mai abbastanza parole – aggiunge Calandrini – per ringraziare chi mi ha scelto per fare questo lavoro, chi mi ha dato fiducia, chi mi ha accettato nel team di lavoro. Il regista Marco Pianigiani, Max, il montatore più bravo che abbiamo in Italia, Florio l’altro grande montatore, Fred l’autore di Sky, tutta Sky Italia, il mio editore Flippermusic e il suo grande direttore artistico Eugenio Vicedomini, tra i primi a credere nelle potenzialità di questo non più giovane compositore sconosciuto che sono, e last but not least il grande Carlo Schiaroli che con infinita pazienza e sapiente maestria mi ha dato una mano nella creazione di alcuni dei brani della soundtrack”.

«Grazie – conclude Calandrini- a chi di voi vorrà guardare le puntate su Sky».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *