Sui “paletti” imposti da Leonardo sulle vendite a soggetti indagati Babcock è estranea da tutto

ROMA – Riceviamo e pubblichiamo: Con riferimento all’articolo intitolato “Il giro di vite di Leonardo niente contratti (elisoccorso in primis) con controparti indagate”, pubblicato da Etruria news il 26 ottobre 2021, Babcock invia di seguito alcuni chiarimenti, a seguito di alcune imprecisioni:

– innanzitutto va precisato che Babcock non è imputata “in processi penali per corruzione disseminati in tutta Italia” e anzi non è sottoposta ad alcuno di questi processi e non sta affrontando alcuna accusa;

– inoltre, come già scritto da Leonardo nella nota di rettifica, da Voi pubblicata in data 29/10/21, la barriera posta da Leonardo stessa ai rapporti con soggetti o imprese sottoposti ad indagini per reati quali la corruzione, riguarda esclusivamente i rapporti con i promotori commerciali e consulenti a supporto delle attività di business o di analisi sui potenziali sviluppi nei mercati internazionali di riferimento;

– inoltre, tale barriera non avrebbe potuto riguardare i contratti di elisoccorso (HEMS) di cui Leonardo non è parte, pertanto il riferimento nel titolo è fuorviante e impreciso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *