Covid – Orte, Il virus dilaga tra i non vaccinati

ORTE – Salgono a 64 i contagiati a Orte in sole tre settimane. Dei 32 nuovi casi comunicati ieri dalla Asl, ben 10 riguardano infatti il comune teverino. Otto di questi sono bambini.

E’ un vero e proprio incendio virale quello partito dal focolaio dell’ormai famosa festa di compleanno tra compagni di scuola elementare, alla quale avrebbero partecipato – il condizionale è d’obbligo perché non vengono ancora forniti dati ufficiali – persone non vaccinate. Non a caso il sindaco Dino Primieri invita la popolazione, oltre che a osservare scrupolosamente le regole anti-Covid – dall’uso della mascherina al distanziamento passando per l’igienizzazione – a vaccinarsi il prima possibile.

“Siamo molto preoccupati per questo aumento repentino dei positivi – confida Primieri – anche per il fatto che, a quanto ci risulta, una buona parte dei contagiati sono persone non vaccinate”. Il numero dei positivi è inoltre con estrema probabilità sottostimato: solo 125 famiglie su un totale di 225 alunni della primaria di età compresa tra i 6 e gli 11 anni hanno accettato di sottoporre i propri figli al tampone, probabilmente per timore di scoprirne l’eventuale positività e quindi di finire in quarantena. Intanto ieri mattina ha fatto tappa a Orte, presso il campo sportivo, il camper vaccinale della Asl: le 100 dosi disponibili sono andate rapidamente esaurite, e questa per il sindaco è una buona notizia considerata la situazione. Ma torniamo all’escalation di contagi: il 9 ottobre, cioè un mese fa, Orte era un comune Covid free. Nella settimana tra il 9 e il 16 erano stati registrati appena due casi. Poi c’è stata la festa (i tracciamenti hanno smentito invece che il focolaio potesse essere partito dagli alunni che prendono lo scuolabus dal centro storico a Petignano, dove ha sede l’istituto omnicomprensivo) e la conseguente impennata. Da allora le persone contagiate sono state 64 (al momento ci sono però 59 positivi al netto dei negativizzati) con centinaia di persone attualmente in quarantena fiduciaria. Numeri che hanno riportato Orte all’incubo e ai numeri del periodo della piena pandemia.

I numeri dei contagi continuano comunque ad aumentare in tutta la Tuscia: in totale ieri se ne sono registrati come detto 32. Oltre ai 10 di Orte, 5 a Viterbo, 3 a Ronciglione, 2 a Canepina, Civita Castellana e Soriano nel Cimino, 1 a Bagnoregio, Bassano Romano, Castel Sant’Elia, Ischia di Castro, Oriolo Romano, Tarquinia, Tuscania e Vetralla. I guariti sono stati 16 a Viterbo, 4 a Celleno, 2 a Civita Castellana e Oriolo Romano, 1 a Bagnoregio, Canino e Montefiascone. Sei le persone attualmente ricoverate in una struttura Covid extra Asl, 10 a Belcolle, mentre 450 stanno trascorrendo la convalescenza a casa. Il numero totale delle persone negativizzate dall’inizio dell’epidemia è salito a 16.726, 463 i morti. Dall’inizio dell’emergenza Covid, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 211.742 tamponi, 412 nell’ultima giornata. A ieri i cittadini che aveva concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario erano 23.098.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *