Regione Lazio – Flaminia Tosini nominata responsabile del PNRR e subito rimossa

La delibera di “rimozione” della dirigente vetrallese è stata secretata per motivi “sensibili”. Nel frattempo Tulumello, capo della Protezione Civile, incassa il “premio mascherina” con un rinnovo contrattuale di cinque anni

ROMA – Flaminia Tosini, arrestata il 16 marzo per la discarica di Monte Carnevale (custodia cautelare revocata ad agosto), tenta il blitz per gestire il PNRR ma Giannini (Lega) lo scopre e la regione blocca tutto (con atto secretato).

Tulumello, dopo esser riuscito nell’impresa di far sparire 14 milioni per le mascherine, viene confermato per altri 5 anni da Zingaretti.

Colosimo: “Premio per ottima gestione DPI?”

Flaminia Tosini, la regina della Direzione Rifiuti della regione Lazio negli ultimi anni, non si rassegna.

Dopo aver ottenuto la revoca della custodia cautelare ad agosto scorso (era stata raggiunta dal provvedimento restrittivo della libertà personale in data 16 marzo 2021) ha deciso addirittura di candidarsi alla carica di sindaco nel comune di Vetralla.

Il 4 ottobre è stata sonoramente (e giustamente) bocciata dagli elettori ma quando sembrava rassegnata a stare nell’ombra ha tentato un “colpo di coda” per riconquistare la scena (e la gestione di fondi pubblici).

Il Piano territoriale della Regione Lazio di cui alla DGR 868/2021 prevede il Fabbisogno di professionisti ed esperti. Per questo è stato programmato il reclutamento con incarico professionale di collaborazione di 10 ingegneri civili suddivisi nei seguenti settori: 7 nel settore Valutazioni e autorizzazioni ambientali; 1 settore Bonifiche; 1 settore Edilizia e urbanistica; 2 settore Appalti.

Con la determinazione n. G15361 del 10/12/2021recante “Selezione pubblica per la ricerca di diversi profili professionali cui conferire incarichi di collaborazione per il supporto alle amministrazioni territoriali nella gestione dei procedimenti amministrativi complessi, con particolare riferimento a quelli connessi all’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza”, è stato pubblicato l’Avviso pubblico per la ricerca del profilo professionale “Ingegneri ambientali”.
Il 14 e 15 dicembre 2021 si sono svolti i colloqui per la selezione dei professionisti esperti Ingegneri civili e con la nota prot. n. 1052103 del 17 dicembre 2021, a firma del Presidente della Commissione di valutazione, sono stati trasmessi n. 2 verbali della Commissione esaminatrice relativi alle operazioni della procedura selettiva e le graduatorie finali per ciascun settore. E qui arrivano le sorprese.

 

Copia-50229

 

La Commissione Giudicatrice, presieduta da Sara Palombi, nel formulare la graduatoria finale del “profilo professionale Ingegneri Ambientali settore Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali”, assegna il punteggio massimo proprio a Flaminia Tosini.

Probabilmente con tutte le ragioni di questo mondo, visto che grazie agli incarichi avuti dalla Giunta Zingaretti il curriculum della dirigente di Vetralla è da guinness dei primati.

Quello che stupisce, però, è il fatto che la Commissione avrebbe dovuto capire chi stava esaminando.
Ma non è finita.

 

Copia-40884

 

Dopo la mancata “segnalazione” della Commissione è arrivato il via libera dei Dirigenti regionali che con la Determinazione n. G16032 del 20 dicembre 2021 “Selezione pubblica per la ricerca di diversi profili professionali cui conferire incarichi di collaborazione per il supporto alle amministrazioni territoriali nella gestione dei procedimenti amministrativi complessi, con particolare riferimento a quelli connessi all’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, ai sensi dell’articolo 9 del decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2021, n. 113, del DPCM 12 novembre 2021 e del DM 14 ottobre 2021.

Avviso pubblico per la ricerca del profilo professionale “Ingegneri ambientali”.

Approvazione verbali della Commissione di valutazione e graduatoria finale” a firma Maria Grazia Pompa e il nuovo Direttore al Personale nominato (e preferito, da esterno, ai numerosi dirigenti interni con migliore cv) da Zingaretti, Luigi Ferdinando Nazzaro, che approva i verbali della Commissione di valutazione per l’avviso pubblico per il profilo professionale “Ingegneri Ambientali”. Lasciando in prima posizione l’ing. Flaminia Tosini.

Questa Determinazione ha fatto infuriare il consigliere regionale Daniele Giannini (Lega), che ha annunciato una interrogazione per chiedere chiarimenti su questa valutazione della Commissione.

Solo dopo l’intervento di Giannini, la regione Lazio ha fatto sapere, attraverso una Determinazione (proposta n. 51476, numero atto G16092), che “la dottoressa è sospesa ma può partecipare ai bandi. La sua valutazione, avvenuta anche a seguito di colloquio, è un fatto tecnico. Ma, in virtù della sospensione e del procedimento penale in corso, la Regione Lazio ha provveduto (quando?) alla sua esclusione dalla selezione”.

Intanto, però, ci ha provato. E poi, da via Cristoforo Colombo, ci devono spiegare perché l’atto di esclusione della Tosini non è consultabile. Lo stesso, infatti, risulta, per gli addetti ai lavori “testo non visibile”. Alla faccia della trasparenza di cui si vantano il Presidente e la sua Giunta (compresi i pentastellati).

Sulla Protezione Civile, invece, è arrivato circa un mese fa Babbo Natale per portare il regalo a Carmelo Tulumello, artefice dell’anticipo di 14 milioni di euro alla ditta di lampadine di Frascati, Ecotech.

Con la Delibera di Giunta n. 753 del 9 novembre scorso, infatti, la Giunta Zingaretti ha conferito al Dott. Tulumello Carmelo, l’incarico di Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile con durata quinquennale, attribuendo una retribuzione annua omnicomprensiva pari a euro 155.294,23, oltre alla retribuzione di risultato nei limiti del tetto del trattamento economico previsto dal predetto art. 20 della L.R. n. 4/2013.

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Chiara Colosimo, sempre in prima linea per far emergere la verità sul mascherinagate non ci sta e, senza mezzi termini, ha dichiarato: “Regalo di Natale del presidente Zingaretti al direttore dell’agenzia regionale di Protezione civile, Carmelo Tulumello: vista l’ottima gestione sui DPI ed i soli 13 milioni scomparsi, gli viene confermato l’incarico per altri 5 anni! Info utile per tutti quelli che mi chiedono delle mascherine!”.

One Reply to “Regione Lazio – Flaminia Tosini nominata responsabile del PNRR e subito rimossa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *