Epifania, In Francia: La Galette des Rois in onore ai Re magi

 

È la Galette des Rois, un dolce tipico francese. La Galette viene preparata il giorno dell’Epifania per la tradizionale elezione del Re della giornata, in onore ai Re Magi. Nel dolce, riempito con crema frangipane alla mandorla,  si nascondeva per tradizione una fava, in francese chiamata “la fève”, simbolo di fecondità; o la piccola figura di un re (rappresentata da un soldatino, una fava, un fagiolo, una moneta…) la persona a cui capita di avere l’oggetto nascosto nel suo pezzo di dolce – è considerata il re della giornata e può portare la corona dorata. La tradizione prevede anche che il bambino più piccolo vada sotto il tavolo. Nel momento in cui si taglia la torta è lui che decide a chi dare le fette così che colui che le taglia non possa barare. Spesso, come per magia, la figura si trova “casualmente” proprio nella porzione del bambino che sta sotto il tavolo.La torta  si decora  con una coroncina di carta dorata. Per questo motivo in Francia, la Galette des Rois viene venduta insieme ad una corona dorata di cartone.
La stessa tradizione è presente anche in altri Paesi, ma con altri dolci. In quelli germanofoni si trova ad esempio il “Dreikönigskuchen”, in quelli anglofoni il “King cake”, mentre nei paesi ispanofoni viene preparato il “roscón de Reyes”, che contiene tanto la fava quanto il re.

Ingredienti

Per la crema di mandorle frangipane

  • 125 g Farina di mandorle
  • 100 g Zucchero
  • 100 g Burro (morbido)
  • Uova medie
  • qualche goccia Aroma alla mandorla
  • 1 pizzico Sale
  • rum o liquore all’amaretto (opzionale)

Per la galette

  • 2 rotoli Pasta Sfoglia tonda
  • 1 Uovo + 2 cucchiai di latte (per spennellare)

Per lucidare

  • 40 g Zucchero
  • 40 ml Acqua 
  • Galette des Rois: ricetta e preparazione

    Estraete il burro dal frigorifero 1 ora prima della preparazione in modo che diventi morbido. Potete anche preparare la pasta sfoglia fatta in casa, ma ovviamente perderete molto più tempo.

  • Lavorate a crema il burro morbido a pezzi con lo zucchero, utilizzando le fruste elettriche. Aggiungete un uovo alla volta, attendendo sempre che il precedente venga assorbito.

  • Unite anche la farina di mandorle, l’aroma di mandorle, il pizzico di sale e sbattete ancora con le fruste elettriche. Se vi piace e se non ci sono bambini, potete aggiungere anche 2 cucchiai di Rum o di liquore all’amaretto, per dare più gusto. La crema alle mandorle è pronta.
  • Estraete dal frigorifero la pasta sfoglia qualche minuto prima di utilizzarla, per farla stemperare.

  • Srotolate il primo rotolo e ricavate un disco da 24 cm utilizzando una tortiera o un piatto.

    Spennellate  2 cm di bordo con l’uovo sbattuto con il latte, senza esagerare.

    Mettete la crema frangipane all’interno di un sac à poche e create una spirale che và dall’esterno verso il centro, lasciando il bordo libero. Posizionate la vostra mandorla o fava portafortuna.

    Dalla seconda pasta sfoglia, ricavate un altro disco di 24 cm e appoggiatelo sopra alla Galette des Rois. Passate le mani sulla superficie per fare aderire la sfoglia alla crema. Premete molto bene i due bordi, in modo che aderiscano perfettamente.

    Con la lama di un coltello fate dei piccoli taglietti obliqui sul bordo della galette francese, sollevando col il coltello la sfoglia dal basso verso l’alto e praticando il piccolo taglio.

    Spennellate tutta la superficie con uovo e latte (che avete preparato prima) e mettete in frigorifero per 30 minuti.

  • Trascorso il tempo, accendete il forno statico a 200°C

    Con uno stuzzicadenti, create 7-8 fori in modo che la pasta sfoglia non si gonfi come un palloncino e infornate nel forno statico preriscaldato a 200°C per 30 minuti.

    Qualche minuto prima di terminare la cottura, preparate lo sciroppo di zucchero per lucidare la Galette des Rois. Portate a bollore l’acqua e zucchero e attendete 2 minuti e poi spegnete il fuoco.

    Una volta che il dolce del re è pronto, estraetelo dal forno e spennellatelo bene con lo sciroppo. La Galette de Rois deve essere bella dorata e lucida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *