Vetralla – Camerunense spacciava cocaina in stazione, arrestato

VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo: I Carabinieri della Stazione di Vetralla durante un servizio di pattuglia mirato a controllare le vie centrali ed i luoghi maggiormente frequentati hanno notato presso lo scalo ferroviario di Vetralla due uomini di origini africane che parlottavano e si scambiavano qualcosa.

Alla vista dei Carabinieri tentavano di dissimulare il loro atteggiamento; quindi i Carabinieri immediatamente si sono portati vicini ai due, li hanno fermati e sottoposti a perquisizione personale, e addosso ad uno dei due sono stati trovati 15 grammi di cocaina; quindi sono entrambi stati portati in caserma, uno di origini del Camerun e l’altro di origini nigeriane, ed una volta investigata la dinamica dell’azione di spaccio, l’uomo originario del Camerun è stato arrestato e trattenuto in camera di sicurezza della caserma mentre l’altro uomo originario della Nigeria è stato denunciato in stato di libertà.

 


PRESUNZIONE DI INNOCENZA
Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.