Civitavecchia – Alla Frasca va avanti il progetto “mare di m…”

L’allevamento ittico inquina ma non importa. Ecco i documenti delle azioni in corso per ottenere l’approdo nel pontile dell’Enel

CIVITAVECCHIA – E’ nuovamente in corso l’iter per la messa in esercizio di un maxi impianto per l’allevamento ittico galleggiante, che si estenderebbe su un’area marina di ben 150 ettari.

Le conseguenze sarebbero devastanti per l’ambiente e il territorio. A segnalare la ripresa dell’iter autorizzativo è del Partito Democratico.

Allo stato attuale sull’iter amministrativo pende già un ricorso dinanzi al Presidente della Repubblica. L’impianto, poi, inciderebbe negativamente sull’aspetto ambientale e paesaggistico, anche a causa dell’eccessiva vicinanza alla zona speciale di conservazione (ZSC) di interesse comunitario.

Sono stati presentato numerosi ricorsi e interrogazioni al Ministro competente ma, a quanto pare, tutto tace.

Intanto, come detto, procede l’iter per la richiesta dell’approdo al pontile dell’Enel, queste le carte:

https://www.albo-pretorio.it/albo/archivio4_atto_0_433584_0_3.html

 

avviso_enel_civita_ittica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.