Cosa vedere in Umbria, piccola guida al cuore verde d’Italia

Cosa vedere in Umbria, ovvero il cuore verde d’Italia? Percorsi, attrazioni, pause pranzo e cene tra pasta alla Norcina, impastoiata, ciaramicola, e torta al testo. L’Umbria è un luogo in cui trascorrere ore immersi nella natura o nella storia di questa regione, le cui città principali sono importanti centri di origine romana ed etrusca che si sono sviluppati durante il medioevo. Ora il lascito di Perugia, Assisi, Spoleto, Norcia e molte altre, è arrivato a noi per essere scoperto e apprezzato in tutta la sua ricchezza. Come anche la fauna e flora del lago Trasimeno o delle fonti del Clitunno.

Cosa vedere in Umbria tra storia e natura

Cosa visitare in Umbria è una domanda che ottiene molte risposte. La regione è ricca di attrazioni paesaggistiche, architettoniche, culinarie e culturali da scoprire sia per una toccata e fuga di un weekend, sia per trascorrerci le vacanze. Gli amanti del Bel Paese troveranno città e borghi medievali da visitare, percorsi di trekking e di raccolta di tartufi, una delle tante specialità della cucina umbra. Anche tour enogastronomici sono all’ordine del giorno tra le cose da vedere in Umbria, come degustazioni di Montefalco accompagnate da taglieri ricchi di salumi del territorio. Tra le città da visitare non può certo mancare il capoluogo, Perugia, immersa tra le colline e simbolo di storia e sapori. Ma nel cuore verde d’Italia non può mancare una tappa al borgo medievale per eccellenza: la città di Assisi, le sue chiese e vicoli centenari. Anche Spoleto e Narni sono sulla lista delle cose da vedere in Umbria, essendo due mete d’eccellenza per tutti gli appassionati di storia, natura e buona cucina. Infine, sulla lista manca cosa vedere tra Marche e Umbria: le città di Norcia e Gubbio completano l’itinerario, essendo poste a pochi chilometri dal confine marchigiano in cui le norcinerie la fanno da padrone. Vediamo nel dettaglio queste località umbre e un breve excursus su cosa vedere in Umbria nella natura.

Overhead of Basilica de San Francisco.© John Elk – Getty Images Overhead of Basilica de San Francisco.

Il punto strategico per visitare l’Umbria è Perugia

Il capoluogo si trova esattamente al centro della regione, ed è un luogo comodo da cui raggiungere le altre mete umbre. Ma anche visitare la città merita almeno un pomeriggio, tra l’università fondata nel 1300, le mura difensive che circondano il centro storico, la rocca Paolina e l’acquedotto medievale. La piazza principale ospita la cattedrale gotica di San Lorenzo, anch’essa un capolavoro del Trecento, e la Fontana Maggiore. Il Palazzo dei Priori invece si trova poco distante e costituisce una “pausa museo” da fare tra cosa vedere in Umbria. Dulcis in fundo le botteghe del cioccolato che rendono questa zona una punta di diamante dell’industria dolciaria italiana.

Cosa vedere in Umbria: Assisi e i suoi paesaggi

 

Galleria: Il ponte divino costruito dal Diavolo: questo è uno dei luoghi più suggestivi al mondo (FUNweek)

Anch’essa situata in cima a un colle, Assisi e il suo borgo regalano una vista panoramica sulle colline e valli sottostanti senza nulla togliere alle attrazioni presenti in città. Prima tra tutte è la Basilica di San Francesco, che come ogni appassionato d’arte ricorderà, ospita i capolavori del Cimabue e del Giotto. Scendendo verso la porta della città, si incontrano la chiesa di santa Chiara, la cattedrale di San Rufino e innumerevoli altre chiese. Su una superficie di 186 km², i luoghi di culto e capolavori dell’architettura medievale fanno da sfondo a un borgo che è una vera e propria meta di pellegrinaggio spirituale e religioso. Ma non solo: Assisi è il luogo tra cosa visitare in Umbria che combina un’immersione nella natura umbra, essendo situata adiacente al Parco del Monte Subasio che contiene percorsi e passeggiate.

cosa vedere in umbria© ToolX – Getty Images cosa vedere in umbria

In Umbria Spoleto è una meta da non perdere

Il viaggio tra cosa vedere in Umbria procede con Spoleto, cittadella medievale dai vicoli e paesaggi caratteristici del territorio umbro. A Spoleto si possono visitare il centro storico, ricco di scorci degni di essere fotografati e botteghe. Il suo Duomo risale al XII secolo e al suo interno sono contenute le opere di Filippo Lippi, mentre al Museo Archeologico Nazionale è possibile vedere reperti dell’età del bronzo e romani. Poco fuori il centro città si trova la chiesa della Madonna di Loreto e il Ponte delle Torri, da cui è possibile raggiungere la Rocca Albornoziana. Inutile dire che anche a Spoleto, sarà facile trovare un’osteria o una trattoria con cucina umbra per fare un’esperienza a 360 gradi di questa regione.

Narni, ancient town in the Province of Terni. Umbria, central Italy.© e55evu – Getty Images Narni, ancient town in the Province of Terni. Umbria, central Italy.

Cosa vedere in Umbria: Narni e le sue cronache

Dal borgo che ha ispirato C. S. Lewis nella scrittura delle Cronache di Narnia, c’è da aspettarsi molto. E infatti Narni è uno dei posti segreti in Umbria – ma che sta diventando sempre più popolare – che regala un tuffo nel passato di epoche antiche. All’ingresso del borgo si trova il Ponte d’Augusto, l’arco romano e la rocca. Narni possiede anche una terrazza panoramica e numerose chiese medievali, tra cui la cattedrale di San Giovenale. Da non perdere è il castello di San Girolamo e la pista ciclabile che si affaccia al fiume Nera, che costeggia il perimetro della città.

Cosa vedere in Umbria vicino alla natura

L’Umbria è un luogo perfetto per passare del tempo a contatto con la natura e le sue bellezze. Dal Lago Trasimeno, all’Acquedotto Medievale di Gubbio, alle fonti del Clitunno e alla Valtiberina tra Umbria e Toscana i percorsi e le passeggiate sono innumerevoli. L’attività fisica tra i colli e vigneti umbri attrae molti appassionati anche oltralpe, a causa del magnetismo dei suoi paesaggi e dei suoi tesori nascosti.

 

Fonte: “ELLE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.