A Civitavecchia i massimi esperti di legalità e trasparenza

Nell’incontro si è parlato di Pnrr e prevenzione della corruzione

CIVITAVECCHIA– Si è svolto questa mattina, giovedì 17 febbraio, l’evento su “Legalità e trasparenza” organizzato dal Comune di Civitavecchia, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale. Tema centrale: “La sfida delle Pubbliche Amministrazioni nella gestione dei fondi del PNRR: l’ottimizzazione della gestione delle risorse pubbliche nell’ottica della semplificazione, trasparenza e prevenzione della corruzione“.

È stata un’occasione straordinaria per ascoltare alcune tra le massime autorità nel campo, dal presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Giuseppe Busia, che da due anni è alla guida del maggiore organismo italiano che supervisiona alla prevenzione e alla trasparenza, al viceprocuratore generale presso la Procura della Corte dei Conti Andrea Baldanza, dal magistrato Alfonso Sabella, già assessore alla Legalità di Roma Capitale e magistrato inquirente a Palermo, al tempo del pool antimafia, al presidente del Tribunale di Civitavecchia Francesco Vigorito, che ha evidenziato le dinamiche peculiari di una città che ospita uno dei più grandi porti croceristici del Mediterraneo. Gli illustri ospiti hanno affrontato anche gli aspetti tecnici della prevenzione dei fenomeni di corruzione, dalla semplificazione degli iter burocratici alle complessità dell’applicazione della Legge 190, al costo altissimo della corruzione, che oggi si è trasformata rispetto ai decenni scorsi, passando dalle maxitangenti ai mille rivoli difficili da monitorare, fino alla formazione del personale amministrativo.

Il sindaco Ernesto Tedesco e il presidente dell’Autorità di Porto Pino Musolino, i massimi vertici di due enti che quotidianamente si confrontano e collaborano per le necessità di una delle città portuali più importanti del Mediterraneo qual è Civitavecchia, hanno posto l’accento sullo spirito di collaborazione, imprescindibile per affrontare le nuove sfide e tanto più vitale in vista degli ingenti fondi assegnati dal PNRR, evidenziando la necessità di una presa di coscienza, da parte di tutte le parti in causa, per sostenere con un lavoro di squadra le singole responsabilità nella gestione trasparente e virtuosa dei finanziamenti in arrivo e nella prevenzione dei fenomeni corruttivi.

L’incontro, moderato dal segretario generale Pompeo Savarino, Responsabile della Prevenzione della corruzione e trasparenza del Comune di Civitavecchia, è stato insomma ricco di analisi, spunti e proposte di altissimo livello: «Mi auguro che il prossimo appuntamento possa essere in presenza» ha concluso Savarino, «è importante che gli studenti abbiano l’occasione di assistere a incontri di questo livello ed essere accompagnati, come cittadini e futura classe dirigente, nella cultura della legalità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *