L’Umbria al centro del mondo agricolo italiano. Il programma della tre giorni di Agriumbria

Dal 1 al 3 aprile oltre 60 tra appuntamenti tecnici, presentazioni, dimostrazioni pratiche e momenti per i consumatori attenti alla qualità

BASTIA UMBRA – Alimentazione, benessere animale, innovazione digitale, tutela della biodiversità e delle risorse idriche, ma anche innovazioni tecniche, carburanti ed energia, giovani e lavoro, produzioni di qualità e loro tutela, multifunzionalità delle imprese agricole. E poi le gare di valutazione morfologica e i ring con tante razze da carne e da latte.

Sono solo alcuni dei temi che saranno affrontati negli oltre 60 appuntamenti tecnici in programma durante la tre giorni di Agriumbria, che si svolgerà dal 1 al 3 aprile nei padiglioni dell’Umbriafiere di Bastia Umbra. A questi si aggiungono i tanti momenti divulgativi, gli show cooking e le degustazioni, rivolti al pubblico dei consumatori. Un vasto palinsesto che costituisce il dibattito presente e futuro dell’agricoltura italiana ed europea.

Apertura dei cancelli prevista venerdì 1 aprile alle 9. Da quel momento e per tre giorni (la fiera prosegue fino a domenica 3 aprile) l’Umbria sarà al centro del Paese per quanto riguarda i temi legati all’agricoltura, alla zootecnia e all’agroalimentare. Tanti i produttori, le aziende e le eccellenze nazionali e regionali presenti in fiera (430 stand). Al centro, come da tradizione, la parte zootecnica con rassegne nazionali e tanti appuntamenti per gli allevatori. Attenzione anche a famiglie e occasioni per buongustai con gli stand delle eccellenze gastronomiche delle diverse regioni italiane. E poi anche animali da compagnia e da cortile, sementi, fiori e piante rare, attrezzi e prodotti per il giardinaggio e la vita all’aria aperta.

Ad inaugurare l’edizione 2022, venerdì, alle 9.15, presso il centro congressi, interverranno:

il Sottosegretario MIPAAF, Senatore Francesco Battistoni; Donatella Tesei, Presidente Regione Umbria; Paola Lungarotti, Sindaca di Bastia Umbra; Roberto Morroni, Assessore alle Politiche Agricole Regione Umbria; Giorgio Mencaroni, presidente Camera di Commercio dell’Umbria; Lazzaro Bogliari, presidente Umbriafiere Spa.

Tra gli appuntamenti di venerdì. Alle ore 11 la sostenibilità nei sistemi agroalimentari, a cura dell’Università degli Studi di Perugia. Intervengono: Antonio Boggio, DSA3, Unipg; Matteo Bartolini, presidente CIA Umbria; Albano Agabiti, presidente Coldiretti Umbria; Fabio Rossi, presidente Confagricoltura Umbria; Roberto Morroni, Assessore alle Politiche Agricole e Agroalimentari dell’Umbria. Il convegno sarà preceduto dalla consegna del Premio Antonio Ricci al laureato in Agraria selezionato dall’UniPg e a un giornalista. Sempre alle 11, a cura di Confagricoltura Umbria, si parla di risorsa irrigua regionale, tra emergenza e uso sostenibile, con presentazioni di modelli per la gestione in tempo reale della rete irrigua. Ancora alle 11: opportunità di lavoro e orientamento per i giovani, presso la sala riunioni palazzina 1, con mechagriJOBS di Federacma. Alle 12, presso lo stand della Regione Umbria, denominazione comunale d’origine. Esperienze e contaminazioni delle certificazioni per la tutela e la valorizzazione delle attività agro alimentari locali. Alle 14.30 si parla di Agricoltura 4.0 nei frutteti e in particolare nei noccioleti. Alle 14.30 Federunacoma interviene sull’andamento del mercato della meccanizzazione con le novità della prossima edizione di EIMA, l’esposizione internazionale di Bologna. Alle 15.30, Coldiretti Umbria parla di PAC. Alle ore 15, presso lo spazio della Regione Umbria, Akis il sistema nazionale e regionale di conoscenza e innovazione in campo agricolo. Nel pomeriggio, alle 15.30, benessere animale e strumenti innovativi per la sua valutazione. Il programma completo AGRIUMBRIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.