Acquapendente – Una mostra celebra i Pugnaloni

ACQUAPENDENTE –  “Pugnaloni”, un nome strano, quasi guerresco che fa pensare nel pronunciarlo a feroci battaglie, a cruente lotte in netto contrasto con la festa gentile che la Storia ci ha tramandato e che ancora oggi si celebra.

Tutto nasce dalla voglia di riscatto e di liberazione del popolo aquesiano che nel lontano 15 maggio del 1166 mette in atto, vittoriosamente, contro quell’oppressore straniero (rappresentante dell’Imperatore di Germania) “uomo heretico e tiranno” che lo angariava. Questa mostra tematica, dove sono esposti una selezione di bozzetti dal 1968 al 2019, mette in evidenza il cambiamento che c’è stato nella realizzazione delle opere.  Il tema di fondo poggia sempre sul dualismo oppressione e libertà, ma nei decenni si è esteso, includendo nuove tematiche e nuovi spunti creativi, non più legati solo alla storia passata o all’aspetto esclusivamente religioso ma, allargando lo sguardo alla realtà attuale, ha fatto propri nuovi aspetti della vita e dei rapporti sociali e culturali spesso dolorosi e tragici. I bozzettisti si sono aperti all’attualità e con profonda sensibilità umana e artistica hanno rivolto lo sguardo al mondo immedesimandosi ai suoi problemi descrivendone le sofferenze, le cadute, le conquiste e le speranze. Per tutti però appare sempre luminosa e salvifica una presenza che ci tende la mano, ci aiuta e protegge, che asciuga le lacrime e ci dona il sorriso e la gioia. Anche le modalità di realizzazione delle opere si avvalgono di nuove tecniche e forme operative che ci offrono visioni più armoniche e complesse. Tutto si fa più raffinato, più studiato, più coinvolgente. In questa mostra potrete vedere con i vostri occhi tutto questo e fare un excursus storico tra tecniche diverse. La mostra sarà visitabile tutti i venerdì, sabato e domenica, festivi e prefestivi ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00. Costo biglietto d’ingresso ordinario al museo. Informazioni: Coop L’Ape Regina 388 8568841 (anche whatsapp) mail: eventi@laperegina.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.