Tuscania – Suicida al poligono il gastroenterologo viterbese Reza Hafez Taghva

Medico ma anche grande appassionato di karate era molto conosciuto in città

TUSCANIA – Reza Hafez Taghva medico di famiglia e gastroenterologo è arrivato morto all’ospedale di Belcolle a Viterbo.

Era stato attinto da un colpo di pistola presso il poligono di tiro di Tuscania di proprietà di una nota famiglia viterbese che oltre alla vendita delle armi ha questo centro molto frequentato dagli amanti delle armi.

Erano le 10 circa quando Reza Hafez Taghva, iraniano di nascita ma ormai viterbese da tantissimi anni, classe ’61 ha accompagnato un amico, B.C., sempre di Viterbo al poligono di Tuscania dove fare delle esercitazioni.

Forse perché depresso, questo lo accerteranno gli investigatori, ha preso la pistola dell’amico, una Glock semiautomatica calibro 9, l’ha rivolta verso di se ed ha fatto fuoco.

Immediati i soccorsi anche se le condizioni dell’uomo sono apparse da subito disperate. Infatti la corsa al nosocomio viterbese è risultato inutile. Il medico di origine iraniana è arrivato morto al pronto soccorso di Belcolle.

Sconvolto l’amico e soprattutto sconvolti i presenti al poligono in quel momento.

Avevamo scritto di lui:

La dedizione dei maestri, Khosro e Reza Taghva, per le arti marziali è stata coronata con il successo ai campionati mondiali di S. Pietroburgo

4 Replies to “Tuscania – Suicida al poligono il gastroenterologo viterbese Reza Hafez Taghva

    1. Una perdita per lo sport cittadino
      Fu dal Panathlon club di Viterbo premiato per il impegno di dirigente sportivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.