Civita Castellana – Giunta azzerata, Sebastiani: “Deluso e amareggiato da giochi politici che non condivido”

CIVITA CASTELLANA –  Dopo il passaggio dei tre consiglieri Giulia Pieri, Leonardo Silveri e Alfredo Scognamiglio dalla Lega a Forza Italia il sindaco ha azzerato le deleghe e varato una nuova giunta (leggi tutto) .

“Credo ciò che dico, faccio ciò che credo”,  riprende questa frase di Victor Hugo,  Andrea Sebastiani, vicesindaco della Lega “defenestrato” dopo il rimpasto messo in atto dal sindaco Luca Giampieri, e prosegue “alla luce dei nuovi fatti di cui la cittadinanza è venuta a conoscenza oggi, desidero spendere delle parole per dare informazioni chiare e specifiche ai cittadini in merito alla mia posizione.
Innanzitutto prendo le distanze da questo modo di fare politica, tuttavia non ho intenzione di commentare l’operato altrui.
Rimango amareggiato e deluso dalla mancanza di comunicazione chiara rispetto ai progetti che i componenti del mio stesso partito e non solo, portavano avanti senza informarmi.
Ho svolto il mio lavoro con costanza, coerenza, professionalità e impegno, portando a termine il miglior bilancio degli ultimi anni, per la prima volta positivo, nonostante gli ostacoli incontrati quotidianamente (dimezzata l’anticipazione di liquidità; dimezzati gli interessi passivi; dimezzati i tempi medi di pagamento dei fornitori; aumentate le entrate; recuperati tributi Imu e tari delle precedenti 2 annualità in un solo anno; avviata la gara di riscossione coattiva; mantenute le tariffe TARI inalterate evitando aumenti; attraverso questo risparmio le tasse si sono potute mantenere invariate, si è potuto investire in lavori pubblici, procedere alle assunzioni del personale sia nell’annualità corrente che nelle successive annualità).
I risultati di questo lavoro sono pubblici e saranno visibili ai cittadini anche nei successivi 2 anni.
Nonostante quanto elencato, sono stato sfiduciato dal sindaco Luca Giampieri, il quale non mi ha permesso di discutere il bilancio approvato in giunta e convocato in consiglio per il 17 giugno, pur riconoscendo privatamente la validità del mio operato e la stima nei miei confronti (data oltre la quale comunque mi sarei dimesso).
Lascio ai cittadini trarre le conclusioni sulle motivazioni della mia sfiducia.
E’ stato un grande onore ricoprire il ruolo di Vice Sindaco e di assessore al Bilancio, Tributi, Patrimonio e società partecipate, e per questo ringrazio tutta la cittadinanza. Incarico istituzionale che è stato condotto con il massimo impegno, trasparenza, disponibilità e buon senso, con l’unico obiettivo di operare per il bene e lo sviluppo della nostra comunità.
Sono consapevole del mio operato e ritengo di aver dato un valido contributo alla mia cittadina: posso dormire sonni tranquilli, essendomi candidato per dare voce ai cittadini e risolvere le problematiche locali, sicuramente non per fare giochi politici che non ho mai condiviso e non condivido ancora oggi.
Sono fiero di essere rimasto coerente a questi miei valori.
A tutti auguro un buon proseguimento delle attività istituzionali”. Conclude l’ ex vicesindaco Andrea Sebastiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.