Zingaretti (di nuovo) a Viterbo per sostenere Alessandra Troncarelli: “C’è da combattere”

Il 21 giugno tornerà ancora con il sindaco di Roma Roberto Gualtieri

VITERBO – “C’è da combattere”, inizia con queste parole il saluto del presidente Zingaretti, corso a sostenere  Alessandra Troncarelli al ballottaggio.

E’ il risultato che ci aspettavamo, ce l’abbiamo fatta. Il ballottaggio non è il secondo tempo di una partita ma è un’altra partita. Si riparte zero a zero e si gioca per vincere,  e vincerà chi porterà più persone a votare“.

Poi l’assist è tutto per la candidata.

Il secondo turno è diverso dal primo si sceglie la persona che può governare meglio la città, quella che può dargli il futuro migliore. Stanno arrivando una “fracca” di miliardi mai visti in Italia dalla fine della seconda guerra mondiale e diventeranno soldi per servizi ai cittadini, solo se Viterbo sarà presente. Se nel Lazio arriveranno 16 miliardi è anche grazie al suo lavoro d’amministratrice in regione. Per far arrivare soldi? E’ meglio Alessandra. Per capacità amministrativa? E’ meglio Alessandra. Per affrontare il Giubileo con Gualtieri sindaco? E’ meglio Alessandra. Chi vuole prendere il treno per il futuro deve votare Alessandra“.

Prima di salutare ha promesso che tornerà di nuovo, il 21 giugno in compagnia del sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il tempo stringe e c’è da fermare l’impeto dell’avversaria civica Frontini.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.