Canino – Al via presso le Terme di Vulci il “One day festival di musica e performance”

CANINO – Domani 18 giugno 2022 presso Terme di Vulci Glamping & Spa si terrà, presso la piscina principale, un one day festival di musica e performance con le artiste Francesca Mariano e Siet Phorae e i DJ set La Musa II e Polonius. L’evento darà il via ad una serie di appuntamenti di cui si potrà venire a conoscenza tramite Instagram.

Gli artisti:
  • Francesca Mariano: artista del movimento e del suono.
  • Siet Phorae: artista visiva che rappresenta la meraviglia e l’alienazione della vita sulla terra attraverso diversi media.
  • La Musa II: musicista e DJ elettronico che con la sua arte esplora diversi aspetti della musica elettronica.
  • Polonius: musicista e compositore ha pubblicato musica canalizzando stili diversi.
Con l’occasione vi informo che da sabato 25 giugno si inaugura la stagione del bagno termale in notturna dalle 19.30 alle 23.30.

A pochi chilometri dal Parco Archeologico di Vulci, nel cuore della Maremma laziale, Terme di Vulci Glamping & Spa si estende su una verde valle che si affaccia sulla riserva di Montauto.

Qui, terra e acqua si uniscono in un ambiente accogliente e distensivo, dove apprezzare la quiete vitale e rigenerante della natura in tutte le sue forme.

Le tende del glamping si trovano a pochi passi da 4 piscine naturali dalle calde acque terapeutiche ricche di sali minerali, che hanno effetti benefici per la cura di malattie reumatiche e dermatologiche.

La spa outdoor propone trattamenti ispirati al territorio e percorsi olistici, per ritrovare l’equilibrio e il benessere fisico e mentale.

Il glamping, con le sue strutture interamente amovibili, nasce con il desiderio di preservare il territorio e di promuoverne la bellezza grazie ad una forma di turismo a bassa intensità, consapevole e rispettoso dell’ambiente.

Terme di Vulci Glamping & Spa è il rifugio ideale per chi vuole immergersi nella natura senza dover rinunciare ad alcuna comodità e per chi è pronto a farsi rapire dal fascino selvaggio della Maremma.

LA STORIA

La nascita delle Terme di Vulci sembra una favola. In giro tra le valli alla ricerca di ulivi secolari, in una fredda giornata di fine gennaio, tre amici finiscono per caso sul terreno di un agricoltore conosciuto come “il Faraone”.

Restano stupiti dalla presenza di diverse serre di asparagi: una vera particolarità, visto che gli asparagi sono ortaggi tipicamente primaverili. La motivazione era semplice: il terreno era ricco di acque calde. Si decide di andare a fondo, anche con l’aiuto di un rabdomante esperto, e si scopre che nel terreno c’era una preziosa sorgente di acqua, ad alto contenuto di sali minerali con proprietà terapeutiche, che favoriva la crescita dei deliziosi asparagi anche nella stagione invernale.

Rapiti dal fascino di questa terra, i tre amici decidono di acquistare il terreno e di dare vita a quelle che oggi sono le Terme di Vulci.

LE TERME

Le terme, situate a due passi dal glamping, offrono quattro piscine naturali con acque di differenti temperature, la più alta è di 40/42 gradi fino a scendere a 28/30 gradi, colori e proprietà: ciascuna agisce su diversi aspetti del corpo e della mente, ma tutte sono un toccasana per il benessere fisico e spirituale. L’alternanza tra il caldo e il freddo delle acque, inoltre, stimola la circolazione.

Comode sdraio ed ombrelloni circondano le piscine e accappatoi e teli possono essere noleggiati in loco. È possibile anche portarli da casa, con un solo accorgimento: che siano totalmente bianchi, il colore associato alla luce.

L’acqua naturale delle terme arriva fino a 42°C, è naturalmente gassata e ricca di sali minerali (bicarbonato, solfata, calciaca, magnesiaca, fluorata, ferruginosa, acidula e microbiologicamente pura) e ha effetti benefici nel trattamento delle malattie artroreumatiche e dermatologiche.

***


LE TENDE

Le 10 tende del glamping di Vulci sono spaziose e perfettamente attrezzate. Si differenziano in tre tipologie che prendono il nome dall’etrusco, un omaggio alla terra che le ospita.

Le tende Aminta (che vuol dire Amore) possono ospitare due persone e dispongono di veranda privata immersa tra gli ulivi.

Le Isveita (Nuovo giorno) offrono una vasca termale privata nella veranda e possono ospitare fino a quattro persone. Lautnita (Libertà) è la tenda più spaziosa, ideale per chi vuole condividere l’esperienza con famiglia o amici: dispone di un’area salotto, due camere matrimoniali, veranda e vasca termale privata.

Le tende del glamping hanno un’ampia pedana di legno e sono prodotte in Sud Africa da un pioniere del settore per garantire totale comfort e design di qualità. Sono il frutto di una lunga ricerca finalizzata all’individuazione di vere e proprie tende anziché strutture ibride o prefabbricate. Il tessuto tecnico a quattro strati utilizzato ripara dal sole, impermeabilizza e crea isolamento rispetto all’esterno. L’arredamento ha uno stile raffinato e originale che
contribuisce a rendere unica l’atmosfera già così speciale del glamping di Vulci.

***

SPA VOLTUMNA

La spa prende il nome da Voltumna, divinità etrusca fecondatrice della terra e associata alle acque. È interamente outdoor, per mantenere vivo il contatto con la natura circostante. La sua forma richiama i tumuli etruschi e la cuccumella della necropoli di Vulci. La spa è dotata di un bagno turco e una sauna di ultima generazione, due sale massaggi, una piscina termale con idromassaggio e uno spogliatoio. I trattamenti e la scelta dei prodotti hanno forti richiami al territorio: per il corpo, ad esempio, vengono utilizzati i prodotti della linea Vulca, dell’azienda Geomedical, situata a Marta, sul Lago di Bolsena.

Vulca è a base di minerali bioattivi di rocce vulcaniche e acqua termale. Dal 2022 è stata introdotta la linea Lakshmi, anch’essa realizzata in Italia, interamente naturale. La spa offre trattamenti e percorsi olistici e promuove discipline come lo yoga, nell’ambito di un percorso che mira al benessere e ad un turismo sostenibile e consapevole.

IL RISTORANTE LA PUNTA

Accanto alle terme, il ristorante offre una proposta enogastronomica in continua evoluzione, legata alla terra e alle sue stagioni. Lo chef Alessandro Prosperi è di origine toscana e, dopo alcune esperienze tra Italia, Europa ed estero, torna nelle sue terre d’origine. La sua cucina presso il ristorante La Punta valorizza i prodotti nati dalla terra circostante a partire dagli asparagi, che un tempo venivano coltivati sui terreni che oggi ospitano le terme. Ortaggi del territorio, carni e formaggi locali, selvaggina, pescato e piatti della tradizione toscana, vengono affiancati a proposte contemporanee e internazionali e ad un’ampia scelta plant based.

A sigillare il patto con queste terre, La Punta propone una cantina di vini selezionati con cura. Il ristorante è aperto dalla prima colazione alla cena, per iniziare in qualunque momento un viaggio alla scoperta dei sapori del territorio.

***
IL TERRITORIO

Vulci – La città ha una storia antica, che risale all’epoca etrusca, quando era una delle più grandi città-stato dell’Etruria, fino a che non fu distrutta dai romani. Ad oggi della città rimangono numerosi ruderi, come la cinta muraria, il Tempio Grande, il Foro, la Domus, un Mitreo e la Necropoli, che fanno parte del Parco Archeologico di Vulci. Il parco, immerso nella natura, si estende per circa 120 ettari con diversi percorsi segnalati.

Maremma laziale – Le Terme e il glamping sorgono a cavallo fra Tuscia e Maremma, al confine tra Lazio e Toscana, e sono la base ideale per chi vuole scoprire queste terre e conoscere le tradizioni del luogo. Mare, campagna, natura, storia, borghi, buon cibo e ottimo vino. Tra una visita al Parco Archeologico o alla Necropoli di Tarquina, un giro nel borgo medievale di Tuscania e un tuffo nel mare di Capalbio, sarà difficile scegliere di ripartire e abbandonare questo paradiso.

IL PROGETTO

Il progetto Terme di Vulci Glamping & Spa nasce da un forte amore per il territorio in cui sorge; le tende, infatti, sono totalmente amovibili e ogni aspetto del glamping è stato studiato per avere il minore impatto ambientale possibile: gli edifici che ospitano le aree comuni sono stati realizzati interamente in legno con tecniche costruttive a secco, il resort è alimentato al 100% da fonti rinnovabili e ha preferito all’aria condizionata i ventilatori, meno inquinanti ed eleganti. Il rispetto della bellezza dei luoghi e della natura a Terme di Vulci si trova anche nel
design di interni: arredamenti e tessuti sono realizzati, ove possibile, con materiali naturali, valorizzando piccoli produttori e artigiani. La linea cortesia del glamping utilizza esclusivamente prodotti sostenibili certificati Nordic Ecolabel.

La proprietà si impegna a sviluppare un modello aziendale che raggiunga i risultati economici e finanziari creando “valore”, grazie ad una maggiore attenzione alla responsabilità sociale intesa come salvaguardia e valorizzazione delle persone e del territorio.

“Terme di Vulci è un progetto che appassiona tutti, dalle autorità locali, alle imprese, ai partner, ai collaboratori e ovviamente anche i nostri clienti, che hanno da subito mostrato un grande entusiasmo. Credo che la passione sia più importante delle buone idee, perché è l’unica cosa che crea coinvolgimento. Siamo riusciti ad “anticipare” il concept di un outdoor resort perché è già da molto tempo che siamo sensibili a questi temi; il settore del turismo è in un periodo di transizione e l’ultimo anno ha solamente completato il cambio di paradigma che mette la natura e l’esperienza al centro dell’interesse.” Fortunato Federici – Presidente Fresia Hotel & Resorts Srl

***
Facts&figures

– Dimensione del terreno: 18 ha
– Piscine termali: 1.261 mq con una capienza massima di 190 persone
– Temperature delle acque nelle 4 vasche: 40-42 gradi; 35-37 gradi; 30-32 gradi; 28-30 gradi
– Numero tende: 10 al 2022
– Posti letto, capienza massima: 34
– Dimensioni tende (3 tipologie):
• Aminta: superficie interna di 37mq e una veranda di 20mq
• Isveita: superficie interna 48 mq e una veranda di 20 mq
• Lautnita: superficie interna 60 mq e una veranda di 20 mq
– Dimensione Spa: 220 mq coperti e 200 mq outdoor
– Dimensione ristorante La Punta: 230 mq (80 coperti)
– Persone della zona assunte: 20

***

Fresia Hotels & Resorts Srl
Fresia Hotels & Resorts Srl è la società responsabile delle attività alberghiere del Gruppo Fresia RE Spa.

FRESIA RE è un’azienda strutturata attiva nel settore dello sviluppo immobiliare e nel settore alberghiero. Il Gruppo sviluppa con successo e innovazione la propria pipeline progettuale di proprietà, cercando le migliori soluzioni di valorizzazione con proprie competenze interne nell’ambito della progettazione, del general contracting, del contract management e nella sua pianificazione industriale e finanziaria. I progetti in ambito ricettivo e turistico vengono realizzati in-house dalla fase di concept e costruzione sino alla gestione, intrapresa in via diretta anche
tramite partnership strategiche per la commercializzazione e il posizionamento delle strutture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.