Terni, M5S: “evitare accanimento verso i locali del centro”

I 5 Stelle interrogano la Giunta comunale

TERNI – Riceviamo e pubblichiamo – Tolleranza zero verso i commercianti della città. Dopo numerose segnalazioni ricevute riteniamo doveroso fare chiarezza. Come gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle abbiamo depositato un’interrogazione per conoscere la quantità di multe effettuate nei confronti dei locali del centro nell’ultimo mese di giugno per capire se la giunta Latini abbia deciso di applicare il criterio di tolleranza zero solo verso i commercianti della nostra città.

In questo momento storico post pandemia, aggravato dalle speculazioni in atto a causa della guerra in Ucraina, facciamo un appello al fine di evitare l’accanimento nei confronti di categorie su cui ricade una tassazione già di per sé insostenibile. Basti pensare alla Taric o alla Tosap, tutti balzelli che la giunta Latini ha lasciato in capo a famiglie e imprese.

Mentre il sindaco esulta per 17 mila tagliandi staccati dai gestori della ruota panoramica, questi soldi hanno già lasciato Terni insieme alla ruota stessa. Ricordiamo che tale operazione ha portato nelle casse del Comune appena 3 mila euro di occupazione di suolo pubblico. Un dato che lascia perplessi se si considera il trattamento riservato a chi, con il suo lavoro, contribuisce a mandare avanti quel Comune che sembra sempre più distante da chi ha il coraggio di fare impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.