Tarquinia – Nuove aree di sosta e divieti al Lido e Sant’Agostino

TARQUINIA – Nuove aree di sosta e nuovi divieti al lido di Tarquinia e a Sant’Agostino. Sono stati istituiti con la nuova ordinanza del comandante della Polizia locale di Tarquinia Nicola Fortuna. L’ordinanza, numero 90 del 5 luglio, istituisce il divieto di sosta e nuove aree in viale Andrea Doria, via Pirgi, strada della foce del Marta, via dei Rasenni, via Regas, piazza Luigi Capotorti, località Sant’Agostino, via Porto Clementino e viale delle Sirene.

Obiettivo dell’amministrazione Giulivi è quello di «promuovere l’effettiva valorizzazione e la sicurezza del Lido di Tarquinia e della località di S. Agostino».

La nuova ordinanza istituisce: in viale Andrea Doria il divieto di fermata ambo i lati nel tratto compreso tra via Odisseo e viale dei Navigatori; in via Pirgi il divieto di sosta lato destro nel tratto compreso tra via Axia e S.P. Porto Clementino; sul lungomare delle Nereidi il divieto di sosta lato sinistro, in direzione foce del fiume Marta con inizio all’ingresso del Camping Village Tuscia Tirrenica; sul lungomare delle Nereidi nell’area parcheggio posta di fronte all’insegna dello stabilimento Il Galeone otto posti autovetture sulle quali la sosta è subordinata al pagamento di una tariffa giornaliera in relazione al tempo di durata della stessa, da corrispondersi mediante l’utilizzo di schede prepagate o prelievo di cedole di pagamento a mezzo parcometri o tramite abbonamenti; su viale delle Sirene, nell’area parcheggio di fronte al civico 17/21 nove posti auto sui quali la sosta è subordinata al pagamento di una tariffa giornaliera in relazione al tempo di durata della stessa da corrispondersi mediante l’utilizzo di schede prepagate o prelievo di cedole di pagamento a mezzo parcometri o tramite abbonamenti; su via Porto Clementino nell’area parcheggio fronte civico 8/10, quattro posti auto sui quali la sosta è subordinata al pagamento di una tariffa giornaliera in relazione al tempo di durata della stessa da corrispondersi mediante l’utilizzo di schede prepagate o prelievo di cedole di pagamento a mezzo parcometri o tramite abbonamenti. E ancora: in via Ugo Neri, a Sant’Agostino, è istituito il parcheggio libero destinato alla sosta di autovetture, ad esclusione degli autoveicoli superiori a ml 5,00; in via dei Rasenni è istituito il divieto di fermata ambo i lati; in via Regas è istituito il divieto di sosta ambo i lati; in piazza Luigi Capotorti è istituito il divieto di sosta 0/24; in via dell’Ancora è istituito il divieto di sosta ambo i lati.

Il Comune di Tarquinia, si legge nell’ordinanza, ha ritenuto necessario provvedere ad una modifica della sosta alla luce di una serie di considerazioni: «in viale A. Doria, via Pirgi, L. Mare delle Nereidi, via dei Raseni, via Regas, piazza L. Capotorti sono state allestite aree adibite a parcheggio veicoli»; inoltre «viale A. Doria, via Pirgi, lungomare delle Nereidi, via dei Raseni, via Regas, piazza Luigi Capotorti risultano essere strade a doppio senso di circolazione o intersezioni in cui la sosta rende difficoltosa la circolazione»; e anche «le particelle n. 86-574 foglio 120 individuano delle nuove aree temporanee di sosta in località S. Agostino atte a risolvere le problematiche dovute all’afflusso turistico».

L’ordinanza sottolinea che «a carico dei trasgressori verranno applicate le sanzioni amministrative previste dal D.Lgs n. 285/1992»; che «gli agenti di Polizia stradale, di cui all’art. 12 c. 1 Cds sono incaricati dell’esecuzione dell’ordinanza»; e che «ai sensi dell’art. 5 del D. Lgs n. 104 del 16/09/2010, si avverte che contro la presente ordinanza chiunque ne abbia interesse, potrà ricorrere per motivi di legittimità entro 60 giorni dalla pubblicazione al Tribunale amministrativo regionale del Lazio, oppure potrà attivare il ricorso straordinario al Capo dello Stato, entro il termine di 120 giorni dalla scadenza del termine di pubblicazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *