Civitavecchia – Minimarket chiusi alle 22.30. Al via il Daspo Urbano

La misura si è resa necessaria soprattutto dopo gli ultimi fatti di violenza al Pirgo

CIVITAVECCHIA – “Gli esercizi commerciali di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche conosciuti come Minimarket dovranno chiudere alle ore 22.30 per riaprire non prima delle 5“. Questa la decisione presa dal sindaco Ernesto Tedesco, “a motivo delle accertate situazioni di degrado e alterazione del decoro urbano, indebita vendita di bevande alcoliche e superalcoliche a minori, disturbo della quiete pubblica”.

L’ordinanza è stata firmata dal primo cittadino di Civitavecchia e inviata a tutte le forze dell’ordine e autorità di governo del territorio interessate ed entra pertanto immediatamente in vigore. Il provvedimento “deve intendersi efficace dalla data di sua pubblicazione e fino al 31 dicembre 2022, salvo proroghe”. In esso, si fa riferimento alle segnalazioni che giungono sia da parte di cittadini residenti nelle zone centrali che ad episodi riportati dalle forze di polizia.

Commenta il Sindaco: “Tutto questo rientra in un percorso normativo che abbiamo avviato, di pari passo con l’implementazione della videosorveglianza, e che ha portato nei giorni scorsi il consiglio comunale ad approvare, sua mia proposta, l’istituzione del “Daspo urbano”, che ormai è diventato operativo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *