Viterbo bella di sera, con Tuscia in Fiore e la Via degli Artisti: benvenuti nel neo rinascimento del XXI secolo! (FOTO)

VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo: Sabato 30 Luglio 2022, Viterbo bella di sera: un’iniziativa della nuova giunta che ha riscosso un enorme successo. I commercianti del centro, per l’occasione aperti in notturna, hanno dichiarato in diretta che Viterbo non si vedeva così piena da Santa Rosa. Tanta la voglia di uscire e goderci la città che teniamo stretta al cuore.

Tuscia in Fiore ha presentato un evento inaugurando la Galleria de “la Via degli Artisti”. Gli ingredienti sempre gli stessi: arte, colori e fiori nella cornice del peperino, la pietra locale che solo apparentemente è grigia e buia. Esso racconta di storia e di passioni, di papi e di eroine. In contrasto coi colori di primavera sembra fiorire e la pittrice in mostra, Aurora Proietti Colonna, la prima di una lunga serie, è stata selezionata per il modo unico di avvicinare i colori alle emozioni come fiori e peperino.

Oltre all’immancabile spazio per la creatività per i più piccoli, sorprese per le tantissime persone accorse: le pittrici in estemporanea Carla Sozio, Lucia Moscatelli e Silvia Fiocchetti, il cantautore Edward Delon. All’esterno la meravigliosa T logo e simbolo di Tuscia in Fiore, disegnata da Simone Ferraro e Silvia Cruciani e realizzata, con maestria unica, dall’ingegnere Giovanni Guerra che ha anche esposto sue creazioni in ferro e legno.  All’interno della sala “la via degli Artisti” la collezione permanente dell’associazione. Nella sala grande, denominata “Tuscia in Fiore”, uno spazio riservato all’artista in mostra. Presto sarà disponibile  un piccolo questionario con regolamento per poter realizzare una personale, a costo zero, per i talenti locali e non solo.

Il simbolo della speranza della città, la giovane sindaca Chiara Frontini, ha presenziato con un taglio di nastro… in netto contrasto con le precedenti amministrazioni che inauguravano centri commerciali.

Tantissime le persone accorse ed un coro contento di commenti ed incoraggiamenti su tutti i fronti.

Il merito dell’iniziativa va di sicuro al professor Chiossi che ha avuto l’idea, ma che senza l’appoggio logistico e fattivo di Stefano Spolverini sarebbe stato sopraffatto dalle tantissime cose da fare in pochi giorni. Il titolare dello SpoLab di Viterbo ha anche opere in mostra: la perfetta incarnazione dell’uomo del rinascimento.

La direttrice artistica, la professoressa Laura Principi, scova, valorizza ed esalta le eccellenze artistiche della nostra terra. A lei un enorme grazie come ad Alessio Lalli, alle Bontà della Tuscia, a Dario de La Madia del Cardinale ed ad Andrea e tutto il vivaio “la Camelia” per  fiori e per il posizionamento della T di Tuscia in fiore simbolo del nostro comune orgoglio.

Al centro del centro storico di Viterbo, al palazzo di via Cardinal la Fontaine angolo piazza San Carluccio, c’è un nuovo spazio dove l’arte è di casa e tutti quelli di buona volontà sono accolti a braccia aperte. Per dirla con le parole del Professor Chiossi: “Dirette, presentazioni di libri, serate per cantanti, piccolo teatro, galleria di artisti e per prove”. Tutto a costo zero. Ovviamente ognuno dovrà diventare membro dell’associazione per la copertura assicurativa. Con l’occasione chiediamo ufficialmente il patrocinio del Comune di Viterbo per questa iniziativa che segna un distacco col passato.

Ci piace vederla così, e ne siamo certi: il 30 Luglio 2022 è primo giorno del neo rinascimento del XXI secolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.