Siena – MPS e morte David Rossi, escort e festini, chiesto rinvio a giudizio per l’avvocato Mini

L’ex presidente dell’Ordine degli Avvocati della città del Palio avrebbe calunniato e diffamato i viterbesi Aldo Natalini e Massimiliano Siddi Durante l’indagine della Procura di Genova sull’operato dei magistrati senesi nell’inchiesta sulla morte di David Rossi

SIENA – L’avvocato, ex presidente del Consiglio dell’Ordine di Siena, dovrà comparire nel mese di settembre davanti al GUP di Genova per rispondere dei reati di “False Dichiarazioni a Pubblico Ministero, Calunnia e Diffamazione a danno dell’ex PM della Procura della Repubblica di Siena Aldo Natalini e del PM della Procura della Repubblica di Viterbo Massimiliano Siddi”.

Avvocato Nicola Mini

All’Avv. Mini è contestato di aver riferito ai magistrati di Genova, in qualità di persona informata sui fatti, che, durante l’interrogatorio del giugno 2013 condotto dal PM di Viterbo Siddi nei confronti dell’allora PM di Siena Natalini (sottoposto ad indagine dalla Procura di Viterbo per rivelazione di segreto di ufficio, poi archiviata con l’amico e avvocato viterbese Samuele De Santis), erano emerse circostanze afferenti le tendenze sessuali del suo assistito, di cui si sarebbe parlato in sede di interrogatorio e che l’avvocato sostiene non essere state trascritte nel relativo verbale. Dichiarazioni che lo stesso avvocato ribadiva in una intervista sul quotidiano “La Verità” del febbraio 2021.

I fatti sono riportati in modo più specifico nel libro “Una storia sbagliata” del giornalista Pierangelo Maurizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.