Viterbo, Frontini presenta il piano strategico per contenere i cinghiali cittadini

Incolumità e sanità pubblica unite a decoro urbano e sicurezza sono le priorità dell’amministrazione che sta lavorando a testa bassa

VITERBO – Sicurezza dei cittadini e decoro urbano le prime urgenze appuntate nell’agenda Frontini, e che la sindaca, dal giorno suo recente insediamento, circa un mese,  sta quotidianamente affrontando. Dall’istituzione dei vigili di quartiere, alla pulizia di caditoie ed erbacce, la nuova amministrazione sta cercando di risolvere “storici” problemi cittadini. Intanto, questa mattina la Giunta ha approvato il piano strategico di intervento a tutela della pubblica incolumità e della sanità pubblica relativo al contenimento e alla riduzione del disagio causato dai cinghiali in città.  Il piano strategico seguirà diversi i seguenti interventi:
l’approvazione di un atto che ribadisca il divieto assoluto di alimentare i cinghiali su tutto il territorio urbano; l’avvio delle attività di riduzione del fenomeno, in primo luogo con cattura tramite gabbie, sterilizzazione e allontanamento; la stipula di un protocollo d’intesa con le Guardie ecozoofile che supporti il personale di Polizia Locale per il controllo del territorio ed eventualmente le sanzioni a chi foraggia impropriamente i cinghiali; l’acquisto di chiusure gravitazionali dei mastelli per le aree interessate per evitare la dispersione dei rifiuti; l’istituzione di un tavolo tecnico tra Comune, Provincia, Regione Lazio, ASL e ATC e l’avvio di attività di riduzione del fenomeno con azioni in accordo con tutte le istituzioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.