Grosseto – Umberto e Cinzia Carini diventano soci della Fondazione Atlante

GROSSETO – Umberto e Cinzia Carini diventano soci della Fondazione Atlante della famiglia Lamioni.  “Siamo felici di questa scelta, – spiegano i due coniugi, molto conosciuti e apprezzati a Grosseto, per il loro impegno – che ci consente di essere parte attiva di una Fondazione che ha nel suo statuto la promozione ed il recupero del patrimonio storico, culturale e sociale del territorio”. 

Umberto Carini, grossetano, classe 1954, già dirigente medico ospedaliero presso la Asl 9 Grosseto nel campo delle Malattie Cardio Vascolari, per i suoi interessi peculiari legati alla storia della sanità locale e del territorio è affiliato alla locale Pro Loco di cui è stato per molti anni presidente, all’associazione Maremma Cultura popolare, alla Società storica Maremmana. Fa inoltre parte del Consiglio direttivo della Fondazione Polo Universitario Grossetano. Sua moglie Cinzia Benocci Carini, oltre a dedicarsi all’educazione dei figli, da sempre e in modo assiduo è impegnata nel sociale con le associazioni di volontariato. Appassionata di economica del turismo, alta moda e interior design ha curato diversi progetti con Gallerie d’arte e Circoli culturali, con la Pro loco di Grosseto, la RAI, con i Comuni di Grosseto e Magliano in Toscana.

“Siamo onorati di poter contare su due persone amiche e di grandissimo valore come Umberto e Cinzia –commenta Viola Lamioni, presidente della Fondazione Atlante – che potranno dare un aiuto importante alla valorizzazione della Fondazione di famiglia.”

La Fondazione Atlante nasce nel 2017 con l’obiettivo di promuovere il territorio e il brand Maremma. È una Fondazione privata, della famiglia Lamioni, con scopi pubblici, che vanno dalla valorizzazione della Maremma, le sue radici e l’identità, al sostegno concreto a progetti che concorrono alla crescita culturale della comunità locale. In questo senso la Fondazione da diversi anni sostiene iniziative culturali di vario genere, organizzate anche da altri soggetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.