Viterbo – Santa Rosa, il laser show è stato una mezza delusione… e dalla piazza il grido “Aridatece le foche”

Oggi tutti in città per la tradizionale fiera

VITERBO – Una giornata piena di colpi scena come quella di ieri sera avrebbe dovuto concludersi, come tradizione, dai fuochi d’artificio sparati da secoli, e invece no.

Qualcuno ha creduto che fosse facile sostituire uno spettacolo pirotecnico con quello delle luci laser.

Forse non l’abbiamo capito noi, come del resto altre centinaia di persone presenti. La musica alta e quei laser hanno trasformato piazza Della Rocca in una specie di discoteca all’aperto. Spettacolo deludente ma chi lo ha organizzato non poteva certo saperlo prima. L’esperienza di ieri sera sarà sicuramente servita per non riproporre più qualcosa del genere e tornare alla vera tradizione popolare e cioè quella dei fuochi d’artificio. Dobbiamo comunque apprezzare che questa amministrazione ci mette sempre la faccia e ieri sera, a presentare il deludente evento, c’era l’assessore Alfonso Antoniozzi che, con la sua possente voce baritonale ha compensato quelli che, come noi, sono più tradizionalisti e si aspettavano qualcosa di più efficace.

Il risveglio del dopo trasporto è stato sotto la pioggia ma, anche stavolta, dopo poche ore è tornato a splendere il sole e le vie del centro si sono riempite per trascorrere una giornata in mezzo a centinaia di bancarelle delle fiera. (Foto Stefano Marigliani)

One Reply to “Viterbo – Santa Rosa, il laser show è stato una mezza delusione… e dalla piazza il grido “Aridatece le foche””

  1. I fuochi artificiali sono una tradizione secolare che non può e non deve essere impedita. Per il breve tempo dei fuochi basta trovare un compromesso: è sufficiente che i cinefili tengano i propri animali all’interno delle proprie abitazioni chiudendo le finestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *