Umberto Bossi torna in Parlamento: eletto alla Camera

Il “senatur” era stato escluso inizialmente a causa di un errore nel conteggio dei seggi delle coalizioni a livello nazionale

 

Ieri non c’era nell’elenco del Viminale, ma oggi risulta eletto Umberto Bossi nel collegio plurinominale di Lombardia 2 (Varese). E’ quanto risulta dal sito EligendoBossi torna così in Parlamento, dal quale era stato escluso inizialmente per un errore.

Lo ha spiegato il responsabile organizzativo della Lega e vice presidente del Senato, Roberto Calderoli, sostenendo che l’esclusione di Umberto Bossi sia dovuta, appunto, a un errore commesso dal Viminale nell’attribuzione dei seggi delle coalizioni a livello nazionale. «Il ministero dell’Interno nell’attribuzione provvisoria dei seggi dei collegi plurinominali ha preso un granchio clamoroso. Non lo dico per contestarli, ma solo perché in autotutela, fino a quando il dato non diviene definitivo, possano ancora correggerlo. Vi spiego da dove nasce l’errore. Tutto è corretto fino all’attribuzione dei seggi delle coalizioni a livello nazionale, ovvero sulla base della cifra elettorale nazionale di coalizione dei partiti che abbiano superato l’1%. L’errore nasce dal passaggio successivo dove la cifra elettorale di coalizione nella circoscrizione deve comprendere anche i partiti che hanno superato l’1% anche quando questi non hanno raggiunto il 3% perché questo dice la legge, cosa che loro non hanno fatto sottraendo già a livello circoscrizionale la lista di “+Europa”, creando una serie di seggi deficitari che coinvolgono 13 circoscrizioni su 28».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *