Viterbo – Veleni, amuleti e rituali utilizzati dalle streghe di Scozia e raccontati nella “Notte di Mezzo”

VITERBO – Dal 28 al 30 ottobre 2022, al Museo della Ceramica della Tuscia quattro appuntamenti con  la “Notte di Mezzo”,  per celebrare la festa celtica della notte di Halloween. Visite guidate, presentazioni di libri e laboratori didattici condurranno il pubblico di adulti e bambini alla scoperta di creature fantastiche, mostri, sfingi e streghe impresse nelle decorazioni delle ceramiche medievali e rinascimentali.
Il programma completo:
venerdì 28 ottobre alle ore 16.30: “Le streghe di Scozia: indagini tra Fate, Rituali e Amuleti”, Monia Montechiarini presenta il suo libro sulle ricerche condotte nei processi in Scozia. In esclusiva per Viterbo l’autrice mostrerà un prezioso amuleto scozzese usato per le guarigioni e scoperto nelle Highlands. A cura dell’Associazione ARGOT.
Sabato 29 ottobre alle ore 11 e alle ore 16: visite guidate e attività ludico-didattiche per famiglie. A cura del Museo della Ceramica della Tuscia.
Domenica 30 Ottobre alle ore 11.00: visite guidate e attività ludico-didattiche per famiglie. A cura del Museo della Ceramica della Tuscia.
Domenica 30 Ottobre alle ore 16.30: “Streghe, veleni e Amuleti: gli strumenti usati da streghe, avvelenatrici e cortigiane tra Lazio ed Europa”. Corso con didattica durante il quale scopriremo il vero quaderno scritto da una strega. A cura dell’Associazione Argot.

Il Museo è aperto, con ingresso gratuito, dal venerdì alla domenica la mattina dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 18.
Per informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo museoceramicatuscia@fondazionecarivit.it, telefonare o lasciare un messaggio nella segreteria al numero 0761 223674, o recarsi direttamente presso il Museo della Ceramica della Tuscia, via Cavour, 67 – Viterbo.

One Reply to “Viterbo – Veleni, amuleti e rituali utilizzati dalle streghe di Scozia e raccontati nella “Notte di Mezzo””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *