Civitavecchia – Battilocchio e Forza Italia fanno il pieno alla Pucci ma si nota l’assenza della Mari

CIVITAVECCHIA – Aula Pucci gremita ieri sera per discutere di sviluppo del territorio e post-carbone a Civitavecchia: in tanti, soprattutto giovani, hanno partecipato all’iniziativa promossa dal parlamentare di Forza Italia Alessandro Battilocchio. Presenti il Sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, quello di Allumiere, Luigi Landi, diversi amministratori del comprensorio, simpatizzanti, alla presenza anche del senatore Maurizio Gasparri; consiglieri comunali e assessori azzurri hanno presenziato all’iniziativa che ha visto però l’assenza del presidente del consiglio Emanuela Mari. Assente anche il deputato “marchigiano” Francesco Battistoni.

Battilocchio ha voluto presentare ai numerosi presenti la novità contenuta nel Decreto Aiuti Bis, ormai dal 15 luglio diventato legge dello Stato. Nel provvedimento un articolo, approvato grazie ad un emendamento promosso da Battilocchio e dal collega D’Attis, viene esplicitamente dedicato alla fase post carbone a Civitavecchia e Brindisi: viene istituto, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, un Comitato di coordinamento ad hoc , finalizzato al rilancio delle attività imprenditoriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale delle due aree industriali, nell’ambito degli obiettivi in materia di transizione ecologica ed energetica previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), e nell’ambito dei progetti IPCEI per la transizione ecologica del Paese. Quindi viene determinata la cornice di riferimento e le relative possibili risorse da attivare in questo contesto.

Al Comitato di coordinamento (da convocare entro 60 giorni da approvazione della legge, pertanto ormai imminente) è prevista dalla legge la necessaria partecipazione “ delle istituzioni locali, delle parti sociali e degli operatori economici, nonché di rappresentanti del Ministero dell’economia e delle finanze, del Ministero della transizione ecologica, del Ministero della mobilità sostenibile e del Ministero per laCoesione territoriale”. Il Comitato avrà anche il compito specifico di “individuare interventi per il mantenimento e la crescita dei livelli occupazionali mediante misure per l’attrazione di nuovi investimenti e percorsi di formazione e riqualificazione del personale da reclutare o impiegato, direttamente e nell’indotto”.

Battilocchio ha anche parlato dei fondi stanziati per le città crocieristiche (grazie a suo emendamento) e delle altre iniziative portate avanti nell’ultimo scorcio di legislatura, interrottasi a luglio. Nuovamente al via anche i progetti nelle scuole ( 5.200 studenti a Montecitorio nella scorsa legislatura con suo progetto di educazione civica ), gli stage formativi per i giovani, le iniziative internazionali di solidarietà e volontariato, le attività alla Camera con le Associazioni del territorio.

“Era importante dare informazioni sulla norma approvata a luglio – ha spiegato – l’attenzione specifica allo sviluppo del territorio di Civitavecchia non è più soltanto una richiesta o un auspicio, ma è parte integrante di una legge dello Stato, che vede il nostro territorio protagonista. Inoltre ho voluto confermare che tutti i percorsi avviati in questi anni proseguono, con ancora maggiore determinazione . Sto a totale disposizione del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *