Tarquinia – Vincenzo Cardarelli, un poeta da riscoprire

TARQUINIA – Non dimenticare Cardarelli. Il premio a lui dedicato a Tarquinia, sua città natale, si rifarà l’anno prossimo. Questa la volontà dell’amministrazione Giulivi. L’ iniziativa del Comune di Tarquinia ha ricevuto un plauso generale tra gli amanti della poesia e un primo, positivo, riscontro: verrà pubblicata, dopo più di vent’anni dall’ultima edizione nei Meridiani, una raccolta di poesie di Cardarelli negli Oscar di Mondadori.

Per iniziativa del Comune di Tarquinia e del sindaco Alessandro Giulivi andrà in scena sabato 12 novembre alle 18 al Teatro Comunale “Rossella Falk” di Tarquinia, uno spettacolo teatrale in cui Cardarelli sarà il protagonista assoluto. La realizzazione è stata affidata alla Fondazione Etruria Mater con il contributo di Intesa San Paolo e di BCC.

Vincenzo Cardarelli

I poeti Attanasio, Bultrini e Damiani leggeranno poesie scelte di Cardarelli. La musica dal vivo, selezionata dal noto compositore Leandro Piccioni sarà eseguita da Andrea Brunori e Emanuel Elisei. Brani di prosa di Cardarelli saranno letti dagli attori Anna Ceserani e Riccardo De Torrebruna.

La regia è di Andrea Barzini, con la collaborazione come art director di Daniel Galligani.

Giuliano Ferrara leggerà e commenterà il “Viaggio di un poeta in Russia”, un reportage di Cardarelli in Unione Sovietica nel 1928 un lavoro meno noto della produzione letteraria del poeta.

Tra gli obiettivi della serata c’è anche quello di rilanciare, fin dal prossimo anno, il Premio Tarquinia- Cardarelli che venne istituito nel 1962 ed ebbe, negli anni, come giurati, illustri personaggi quali Giuseppe Ungaretti, Salvatore Quasimodo, Carlo Bo e Maria Luisa Spaziani.

Così Tarquinia, città natale del poeta, renderà omaggio a una figura controversa e a lungo dimenticata che è stata tuttavia una delle voci più importanti nel panorama culturale del secolo scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *