Omicidi di Roma, Quarto Grado: interrogato un pregiudicato

ROMA – Proseguono le indagini sui tre omicidi di Prati, a Roma. Secondo quanto riporta la redazione di “Quarto Grado”, gli investigatori starebbero interrogando, in queste ore, negli uffici della questura, un pregiudicato italiano.

Al vaglio la sua posizione. Le indagini si erano concentrate sulla chat di una piattaforma per incontri che l’omicida potrebbe aver usato per fissare i suoi appuntamenti con le vittime.

La caccia all’autore dei tre omicidi di Roma, nel quartiere Prati, si sta trasformando in una corsa contro il tempo. Stando a Il Messaggero, che fornisce altri particolari sul sospetto attualmente in questura, l’uomo, un romano, avrebbe tra i 45 e i 50 anni, con precedenti penali di droga.

All’alba, al momento del blitz, si trovava in un bed & breakfast in via Milazzo, in zona Termini, e all’arrivo degli agenti indossava gli stessi vestiti con i quali compare nelle telecamere di videosorveglianza dei luoghi degli omicidi.

La chiave per identificare il killer di Martha Castano Torres, colombiana di 65 anni, e due donne asiatiche sarebbe, dunque,  dentro una chat presente su una piattaforma per incontri. Si tratta di un sito online utilizzato dalla Castano per i suoi appuntamenti con i clienti.

Castano è stata uccisa per prima, nel corso di un rapporto sessuale, con una arma da taglio simile ad uno stiletto. Probabile che l’assassino abbia utilizzato la stessa arma per i tre delitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *