Roma – Donati gli organi di Fabiana, uccisa nella strage di Fidene

D’Amato: “Esprimo la mia più profonda gratitudine, a nome dell’intero Servizio sanitario regionale”

ROMA – Sono stati donati gli organi della signora Fabiana De Angelis, la quarta vittima di Claudio Campiti, l’autore della strage di Fidene. “Il prelievo multiorgano è terminato nella tarda mattinata di oggi“, ha reso noto l’ospedale Sant’Andrea.

“Un gesto di solidarietà che restituisce speranza a tanti pazienti e per il quale la comunità del Sant’Andrea esprime sincera gratitudine alla famiglia, cui si rinnova il sentimento di profonda vicinanza”, conclude la nota.

È partita la straordinaria macchina dei trapianti che garantirà la vita di altre persone. – ha aggiunto l’assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato – La decisione dei familiari della signora Fabiana De Angelis di donare gli organi mi riempie di commozione per la straordinaria generosità, per il senso di amore e altruismo encomiabile. Esprimo la mia più profonda gratitudine, a nome dell’intero Servizio sanitario regionale, alla famiglia a cui rinnovo il cordoglio e la vicinanza. Tale scelta consentirà ad altre famiglie di tornare a sperare e ad altre persone di vivere”.

Cinquant’anni, Fabiana De Angelis era sposata e aveva due figli di 14 e figli di 14 e 16 anni. Viveva nella zona di piazza Bologna e si occupava fra le altre cose, anche del consorzio Valle Verde. Anche lei, come Nicoletta Golisano, altra vittima, era una commercialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *